/ Politica

Politica | 20 ottobre 2020, 18:14

Luserna San Giovanni: minoranza e maggioranza si scontrano sulla ripartenza del treno

S.I.A.M.O. Luserna ha presentato una mozione per far ripartire la Pinerolo-Torre Pellice, come prevede il contratto siglato da Trenitalia

Luserna San Giovanni: minoranza e maggioranza si scontrano sulla ripartenza del treno

La minoranza di S.I.A.M.O. Luserna si schiera al fianco del treno, ma la sua proposta incassa il no della maggioranza di Proposta civica per Luserna San Giovanni del primo cittadino Duilio Canale.

Nella seduta consigliare del 14 ottobre l’opposizione ha presentato una mozione sulla ripartenza della tratta ferroviaria Pinerolo-Torre Pellice: «Volevamo che il Comune chiedesse alla Regione di rispettare il contratto dell'8 ottobre tra Agenzia della mobilità piemontese e Trenitalia che prevede la riattivazione della linea. E non ci aspettavamo che la maggioranza, a parte la consigliera Sonia Rostagnol, votasse contro. Era un documento condivisibile» contesta il capogruppo Donato Marzano. «La mozione è stata respinta perché contraria alla linea d'azione che noi sindaci abbiamo concordato in Unione montana – risponde Canale –. Pur condividendo il senso del documento, infatti, non possiamo interpellare l'Assessorato ai trasporti della Regione Piemonte prima di avere in mano, oltre al contratto firmato l'8 ottobre, anche lo studio di fattibilità su una forma di mobilità alternativa al posto dei binari». Studio che potrebbe arrivare tra fine anno e inizio 2021.

Ma Marzano lamenta anche il mancato coinvolgimento dei consigli comunali di valle: «È una confisca di potere con il quale i massimi vertici delle istituzioni locali, decidendo autonomamente, non rispettano il vero senso costituzionale della democrazia».

Elisa Rollino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium