/ Sanità

Sanità | 24 ottobre 2020, 15:06

Covid: da mercoledì 28 si fanno i tamponi anche in piazza Mascagni a Ivrea

Sarà dedicato alle scuole, a chi è rientrato da Paesi per i quali vige l'obbligo del test ed ai casi segnalati dal Sisi

Covid: da mercoledì 28 si fanno i tamponi anche in piazza Mascagni a Ivrea

Da mercoledì 28 ottobre sarà operativo il nuovo Punto di accesso diretto (senza prenotazione) di Ivrea dedicato all’esecuzione di tamponi per il virus SARS-CoV-2 per le scuole, per il rientro da Paesi per i quali vige l’obbligo del test, per tutti gli altri casi previsti da indicazioni ministeriali e regionali e in qualunque caso ritenuto necessario dal SISP (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica) dell’ASL. Dal prossimo mercoledì l’automezzo attrezzato per ambulatorio di cui dispone l’ASL TO4 in convenzione con la Croce Rossa Italiana di Ivrea sarà collocato presso piazza Mascagni (Meeting Point, area “Ex Montefibre”), da lunedì a venerdì in orario 10.30-14.30. L’accesso a piazza Mascagni è consentito sia dal centro Città (via Dora Baltea - via Cesare Pavese) e sia, soprattutto per chi proviene da fuori Ivrea, dal viadotto XXV Aprile (“terzo ponte”).

Il Punto di accesso diretto (Hot spot) di Ivrea si aggiunge agli altri quattro già presenti sul territorio dell’Azienda (tende allestite nel parcheggio antistante il Presidio Sanitario di Castellamonte e gli Ospedali di Settimo e di Lanzo Torinese; “ambulatorio mobile” presso il parcheggio antistante la piscina comunale di Chivasso, in piazzale Libertini) e, come tutti gli altri, è organizzato secondo il modello «drive-through», senza scendere dall’auto. 

E’ in fase di valutazione l’apertura a rotazione di tutti i cinque Hot spot aziendali nei fine settimana.

Commenta il Commissario dell’ASL TO4, dottor Luigi Vercellino: “Grazie all’alleanza con l’Amministrazione comunale di Ivrea è stato possibile disporre di questa nuova sede, che ci permetterà di ridistribuire gli accessi nei Distretti di Cuorgnè e di Ivrea, finora serviti dall’Hot spot di Castellamonte”.

“Si tratta di un servizio che va nella direzione di rispondere alle esigenze del territorio – sottolinea il Sindaco di Ivrea Stefano Sertoli, che aggiunge: “È importante potenziare i tamponi anche a Ivrea perché serve trovare il più possibile gli asintomaci. È anche una scelta che nasce grazie alla stretta collaborazione che c’è fra Amministrazione e Azienda Sanitaria. Con l’ASL TO4, infatti, concordiamo sul fatto che in tempi di covid serve rispondere alle esigenze delle persone direttamente nei territori dove le stesse risiedono”.

c.s.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium