/ Politica

Politica | 26 ottobre 2020, 16:12

T-Red, Morando (Lega): “Per l’assessore Lapietra i semafori con i contasecondi sono pericolosi"

"Basta uscire dal Palazzo per scoprire il contrario”

T-Red, Morando (Lega): “Per l’assessore Lapietra i semafori con i contasecondi sono pericolosi"

Gli impianti semaforici denominati T-red, attivi da circa un anno all’interno del comune di Torino, sono molto efficienti nel rilevare infrazioni semaforiche e nel consentire quindi l’elevazione della sanzione prevista dal Codice della Strada. Per questo la paura di ricevere multe ha creato una vera e propria psicosi negli automobilisti torinesi. Per tale motivo il capogruppo della Lega in Circoscrizione IV a Torino Carlo Emanuele Morando, insieme al collega Roberto Cermignani, ha presentato un ODG avente ad oggetto: “Installazione contasecondi su incroci semaforizzati”.

L’assessore Lapietra, infatti, in consiglio comunale avrebbe detto che i semafori con i contasecondi sono pericolosi perché spingono i veicoli ad accelerare. “L'assessore Lapietra sostiene che il conto alla rovescia sugli incroci semaforizzati sarebbe pericoloso perché indurrebbe gli automobilisti ad accelerare durante il transito - dichiara Carlo Emanuele Morando - Basta uscire dal Palazzo e osservare il territorio per capire che è vero il contrario: l'installazione dei T-red ha creato un clima di terrore da sanzioni che portano gli utenti della strada a improvvise accelerazioni o a brusche frenate quando scatta il giallo e l'auto è già in prossimità della striscia d'arresto".

"L'on. Elena Maccanti, capogruppo della Lega in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati, sta promuovendo la proposta all'interno del Parlamento, noi indirizziamo la richiesta, per quello che riguarda Torino, direttamente al sindaco Appendino. Il contasecondi tutela la sicurezza degli utenti della strada ed evita speculazioni economiche sulla pelle degli automobilisti”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium