/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 luglio 2019, 07:24

I prossimi appuntamenti delle italiane in Champions League

Il conto alla rovescia per l’inizio della più aspettata competizione UEFA per club è iniziato e si aprirà con le prime partite martedì 20 ottobre

I prossimi appuntamenti delle italiane in Champions League

Il conto alla rovescia per l’inizio della più aspettata competizione UEFA per club è iniziato e si aprirà con le prime partite martedì 20 ottobre. I team sono in fibrillazione, così come i tifosi da una parte e gli sponsor dall’altra, in attesa di poter iniziare a vedere con i propri occhi come se la cavano le squadre in campo, per iniziare così a farsi una propria idea di chi arriverà in finale UEFA Champions League.

Nella prima giornata ad aprire le danze vi sarà la Juventus, che giocherà a Kiev contro la Dinamo ucraina alle 18:55. Solo qualche ora più tardi, alle 21, sarà invece il turno del Lazio, questa volta all’Olimpico in campo contro il Borussia Dortmund. Si continuerà mercoledì 21 ottobre con l’Inter in gara contro il Borussia Mönchengladbach alle ore 21 e, sempre alla stessa ora, con l’Atalanta che giocherà in casa danese contro il FC Midtjylland.

La conclusione della fase a gironi è a momento fissata per il 9 dicembre. Vi saranno poi i sorteggi per gli ottavi di finale che però inizieranno solo a metà febbraio, a seguito della consueta pausa invernale. La Champions si chiuderà come di consueto, salvo imprevisti, alla fine di maggio. La finalissima si giocherà ad Istanbul.

Martedì la Juventus affronta i fiori all’occhiello del calcio ucraino

Tutto è quasi pronto per accogliere all’Olimpiyskiy National Sports Complex Juventus e Dynamo Kyiv, per una gara che si preannuncia emozionante, se non per altro per il fatto che apre ufficialmente la Champions. Gli ucraini sono oggi il team più rinomato nel loro Paese, anche se ultimamente anche lo Shakhtar Donetsk si è certo fatto notare.

La Dynamo vanta 15 campionati e oggi come oggi è la squadra di testa nella classifica della Premier League. Per la partita di martedì è certo carichissima anche perché alla guida dalla panchina c’è Mircea Lucescu, un tecnico certo di spessore, anche se ha ben 75 anni, che ha fatto guadagnare allo Shakhtar ben otto titoli.

La Juve era pronta con Ronaldo e Weston McKennie, ma il fatto che siano risultati positivi al tampone per il Covid-19 ha sconvolto i piani. Mister Pirlo, quindi, dovrà riassettare la squadra. Certo senza Ronaldo non si parte con il piede giusto, ma non si sa mai che Morata, Chiesa, Dybala o un Kulusevski non possano distinguersi sin da questo primo round.

Per sapere come andrà bisogna ovviamente attendere, certo è che i Bianconeri hanno tutta intenzione di mettercela tutta e di vincere la Champions. La quota vincente Champions della Juventus sui siti scommesse stranieri non sembrano a momento dare così tanta fiducia alla squadra, ma è solita, si sa, a stupire quando meno ci si aspetta.

Mercoledì: l’Inter sfida i tedeschi del Borussia Mönchengladbach

La Champions League per i Neroazzurri di Conte comincerà solo mercoledì 21 nello stadio di San Siro. Il match si preannuncia emozionante. Le due squadre hanno già dovuto competere in passato, anche se si tratta di decenni fa, e di conseguenza ci sarà chi intende confermare il suo predominio e chi invece ha fame di rivincita. È chiaro che i team sono molto cambiati in tutto questo tempo e di conseguenza è impossibile fare un pronostico guardando a ieri.

L’Inter avrà comunque certo tutta l’intenzione di partire bene e di conseguenza sarà in tutti i casi un avversario temibile, avvantaggiato dal fatto che si gioca in casa. Il Monchengladbach è sicuramente uno sfidante duro da abbattere, ma non uno di cui avere poi così tanta paura, anche perché quest’anno per la squadra non è partito proprio benissimo: in Bundesliga ha infatti chiuso con un quarto posto.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium