/ Eventi

Eventi | 30 ottobre 2020, 07:00

Se il contemporaneo si adatta all'emergenza: ecco come cambia il mese dell'arte a Torino

Tutto il programma di ContemporaryArt rimodulato in base alle normative anti-Covid vigenti. Artisttima, Flashback, Paratissima, Club to Club e TFF sperimentano modalità nuove

Se il contemporaneo si adatta all'emergenza: ecco come cambia il mese dell'arte a Torino

L'appuntamento con il mese delle arti contemporanee, ContemporaryArt Torino+Piemonte - Speciale Autunno, torna anche quest'anno, ma con modalità diverse e innovative, adattandosi all'emergenza sanitaria. 

Il calendario - ideato dalla Città di Torino con il sostegno della Fondazione CRT e Fondazione CRT per l'Arte, in collaborazione con tutti gli Enti e le Istituzioni operanti nel settore dell'Arte Contemporanea - mette insieme arte, mostre, luci, musica, teatro, danza e cinema, eventi che i promotori realizzeranno in completa sicurezza, ma che potranno subire ulteriori variazioni in base alle normative anti-Covid vigenti. Le informazioni sulle attività organizzate saranno reperibili sul sito www.contemporarytorinopiemonte.it.

Confermati i principali appuntamenti della rassegna, che, anche in quest'anno non facile per il comparto culturale, mira a mantenersi punto di riferimento costante per la contemporaneità internazionale.

Luci d'Artista inaugura questa sera le due 26 installazioni luminose, a Torino, tra centro e periferie, riproponendo, per la terza edizione, il programma pubblico di "Incontri illuminanti" con i territori delle circoscrizioni coinvolte. 

Artissima quest'anno cambia format trasformandosi in Unplugged, dilatata nei tempi e negli spazi, riunendo esposizioni fisiche, realizzate con Fondazione Torino Musei, a progetti digitali. Le mostre, accomunate dal tema Stasi Frenetica e a cura della direttrice Ilaria Bonacossa, ospiteranno i lavori delle gallerie selezionate per questa edizione della rassegna. Parallelamente, agli eventi nei musei, la fiera lancerà Artissima XYZ, un’inedita piattaforma cross-mediale online che trasformerà le sezioni curate della rassegna in un'immersiva esperienza digitale, online dal 3 novembre al 9 dicembre. 

Dopo 15 anni, anche Paratissima rimodula la sua fruizione, confermando però la sede dell'ex Accademia Artiglieria di Torino. Quattro gli appuntamenti in programma: si concluderà il 1° novembre Nice & Fair - Contemporary visions; dal 13 al 22 novembre Rebirthing – Art to restart; dal 27 novembre all'8 dicembre Ph.ocus – About photography. Quattro i progetti espositivi collaterali: L’Immortalità, la personale di Lorenzo Puglisi, a cura di Luca Beatrice; Scorie Microcosmiche di Eleonora Gugliotta, che ridisegna con i suoi fili scultorei gli spazi abbandonati dell'ARTiglieria; Think Big, il progetto espositivo dedicato a grandi opere d'arte; Blooming Playground, il campo da basket nella corte interna interpretato come un rigoglioso giardino fiorito dallo street artist Tellas.

Le gallerie torinesi di Flashback hanno offerto di ospitare, nei loro spazi, le opere provenienti da fuori Torino. È così che Ludens (titolo dell’edizione 2020), riferito alla capacità di ciascun individuo di riplasmare la realtà attraverso la creatività, è quanto mai coerente con la scelta di modificare l'evento adattandosi ai tempi che corrono: dal 3 all'8 novembre nelle gallerie fisiche e, come vetrina virtuale, dal 3 novembre al 7 marzo 2021 sul sito della manifestazione. Continuano anche gli appuntamenti di Opera Viva Barriera di Milano, il Manifesto, il progetto ideato da Alessandro Bulgini e curato da Christian Caliandro, nello spazio aperto di piazza Bottesini a Torino: il prossimo svelamento del manifesto d'arte 6x3 è in programma questa sera alle ore 18.30, con l’opera Opera Viva, 13 verticale. Che?.

Dal 6 all'8 novembre, al centro del Padiglione 3 di Torino Esposizioni, The Others allestirà un grande cubo graficizzato con la storia dell'ex centro fieristico progettato da Ettore Sottsass senior nel 1938 con la collaborazione di Pier Luigi Nervi, con l'invito ai visitatori di esprimere, scrivendo o disegnando sulle pareti del cubo, la loro preferenza per la destinazione futura del Padiglione. Lo spazio è a ingresso gratuito, in orario 11-18.

Ricchissima, poi, l'offerta di GAM, MAO, Palazzo Madama, Musei Reali, Fondazione Merz e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, CAMERA, Pinacoteca Agnelli, Accademia Albertina, PAV - Parco Arte Vivente e Art Site Fest.

Il ventennale di Club To Club — C20C — sarà celebrato nel 2021 mentre, dal prossimo 5 novembre, sarà lanciato il nuovo progetto inedito C0C (CZEROC) “The Festival As A Performance”, sempre all’insegna dell’indipendenza culturale e alla ricerca del punto di equilibrio tra avanguardia e nuovo pop. Il programma prevede: alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, l’installazione video site—specific “We Call It Avant—Pop” e, a Porta Palazzo, “Suoni d’Artista”; gli show e le performance, in prima assoluta, alle OGR, Teatro Carignano e Fondazione Accorsi—Ometto saranno fruibili in streaming live su clubtoclub.it, così come il programma di conversazioni “C0C Talks”.

Il 14 e 15 novembre l’International Sound Summit, evento dedicato agli strumenti musicali elettronici e alle nuove tecnologie a cura di SOUNDMIT sarà completamente gratuito sul sito www.soundmit.com e sui canali social dell’evento. 

Infine, dal 20 al 28 novembre, la trentottesima edizione del Torino Film Festival si svolgerà interamente online, proponendo una sala virtuale dove gli spettatori potranno vedere i film in programma e assistere agli incontri con registi e autori.

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium