/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 novembre 2020, 07:00

Perché bisogna investire oggi nel mercato delle criptovalute

Le borse valori europee sono in rialzo durante questo avvio di novembre a causa di una congiuntura che riguarda le ultime notizie su un vaccino anti Covid, targato Pfizer.

Perché bisogna investire oggi nel mercato delle criptovalute

Le borse valori europee sono in rialzo durante questo avvio di novembre a causa di una congiuntura che riguarda le ultime notizie su un vaccino anti Covid, targato Pfizer. L’indiscrezione è stata sufficiente per dare il via a un nuovo momento di fiducia che potrebbe caratterizzare le principali borse europee per il breve e medio periodo. Nonostante si tratti ancora solo di un modello sperimentale, che nel 90% dei casi è risultato efficace, la notizia è stata sufficiente per dare una nuova iniezione ai listini europei, in concomitanza con le prime indicazioni di Wall Street. 

La borsa americana è in ripresa anche per via dell’effetto elezioni con la vittoria ormai certa di Biden rispetto a Trump. Buone notizie anche per i future, mentre il petrolio tenta una fuga in avanti dopo un periodo piuttosto negativo, con un solido +8. Per il greggio si aprono di fatto nuovi scenari, in chiave di richiesta mondiale di energia per il fabbisogno generale del petrolio. 

Ed è proprio lo scenario attuale a introdurre su un argomento che durante buona parte del 2019 ha goduto di un buon hype e di assoluta considerazione in termini di investimento, cioè i bitcoin e più in generale le criptovalute. I motivi per cui durante questa coda dell’anno risulta fondamentale comprare Bitcoin sono molteplici e riguardano il buon momento per questo tipo di investimento. Durante l’ultimo trimestre la principale criptovaluta ha incamerato oltre il 47% degli introiti, dimostrando ancora una volta di essere ormai un investimento sicuro, solido e affidabile. 

Del resto l’andazzo del 2020 parla chiaro: le quotazioni continuano a carburare sopra i 15 mila dollari, mostrando che attorno a questo investimento c’è sempre più un interesse reale. Non è nemmeno sufficiente dire come oggi chi abbia investito in bitcoin abbia tradotto in entrate sicure quello che fino a poco tempo fa era considerato poco più di un gioco e sicuramente una scommessa azzardata. Eppure non è necessario essere appassionati di narrativa fantascientifica cyberpunk per constatare che il mondo di internet, degli acquisti online e di sponda delle criptovalute avrebbe avuto un peso specifico reale nella società del domani. 

Stiamo già attraversando una nuova epoca per gli investimenti e dove la tecnofinanza assume un ruolo centrale, se non di autentica leadership. Sappiamo come i beni di rifugio sicuro, considerati fino a qualche anno fa un investimento duro a morire, abbiano dato segni di cedimento. I titoli azionari su cui bisognava puntare, questo già 10 anni fa, erano i vari Nasdaq come Amazon, Facebook, Apple e così via. Quello però era solo il primo passo, verso questo tipo di trend con driver sicuri che stanno oggi dettando la linea, in chiave di trading online. 

Tuttavia per le criptovalute principali, di cui Bitcoin rappresenta da sempre la più conosciuta e scambiata, sembra davvero di essere tornati alle cifre che avevamo visto tre anni fa, con un valore prossimo a 20 mila dollari. In più ci sono delle considerazioni che sarebbe bene fare, visto il momento particolare che stiamo vivendo e attraversando. Dagli Stati Uniti giungono buone nuove, per via delle elezioni e questo mese di novembre sarà caratterizzato dalle spese del Black Friday che daranno il via al periodo di Natale con tutto ciò che ne consegue. 

Una nuova fase di crescita e di espansione è auspicabile per quanto riguarda i pagamenti online, con tutti i principali sistemi di portafogli elettronici. Questo farà da sponda agli investimenti in Bitcoin che ormai anche per la finanza più tradizionale e smaccatamente mainstream non rappresenta più un tabù, come era successo invece 10 anni fa o giù di lì. I tempi sono cambiati, ancora una volta, parafrasando una celebre canzone di protesta anni sessanta. Bisogna cogliere delle buone opportunità di investimento, proprio in un momento così incerto, dove fare business e investire per molti trader e broker vuol dire capitalizzare oggi il duro lavoro effettuato negli anni.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium