/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 24 novembre 2020, 20:04

Le conferenze di "GiovedìScienza" compiono 35 anni e si trasferiscono online

Dieci incontri con esperti e due appuntamenti dedicati alle scuole, in collaborazione con Taxi1729. Si comincia il 26 novembre con Piergiorgio Odifreddi

Le conferenze di "GiovedìScienza" compiono 35 anni e si trasferiscono online

La rassegna di conferenza "GiovedìScienza", organizzata dall'Associazione CentroScienza Onlus, compie 35 anni. Nata nel 1985 come "MartedìScienza", ha sempre rappresentato uno dei massimi esempi di divulgazione di alta qualità, grazie alla conduzione di Piero Bianucci e ai grandi personaggi che hanno contribuito a rendere grande il format: Tullio Regge, Piero Angela, Amalia Ercoli Finzi, Margherita Hack, Piergiorgio Odifreddi, Franco Malerba, Renato Dulbecco, Ilya Prigogine, solo per citarne alcuni.

Novità di questa nuova edizione, ora trasferita online, è la collaborazione con Taxi1729, un gruppo di giovani ed esperti che hanno unito le proprie competenze in campo divulgativo con le opportunità offerte dal web. Il risultato è  un format fortemente interattivo, dove gli spettatori saranno parte integrante dell’evento, attraverso messaggi, interventi e richieste. 

Ogni incontro sarà trasmesso in diretta sul sito www.giovediscienza.it e non sarà necessaria nessuna registrazione.

Si comincia giovedì 26 novembre con il matematico, logico e scrittore Piergiorgio Odifreddi per la conferenza “Infinito”, in cui si rifletterà su come gli scienziati del passato hanno immaginato l’illimitato nel corso della storia.

Il secondo appuntamento è previsto per giovedì 3 dicembre in compagnia dell’astrofisico, scrittore e poeta francese Jean-Pierre Luminet, per la conferenza “Caro universo vicino e lontano”, una grande opportunità per tutti di essere trasportati alla scoperta degli esopianeti e della segreta geometria del cosmo.

Matteo Bertagni, vincitore del Premio Nazionale GiovedìScienza 2020, sarà il terzo ospite giovedì 10 dicembre, in un’attenta riflessione su come riportare i fiumi allo stato naturale. 

Come ormai tradizione, GiovedìScienza dedica alcuni appuntamenti alle scuole.

Il 18 febbraio 2021, alle ore 10, è in calendario l’incontro “Una nota di scienza” in compagnia di Elisa Palazzi, ricercatrice del CNR e dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima, e di Andrea Vico, scrittore e divulgatore scientifico per fare un quadro definito dello stato ambientale e climatico attuale, i problemi e le possibili soluzioni che possiamo adottare per migliorare la situazione. Ospiti attesissimi anche gli Eugenio in Via di Gioia, che da sempre si battono per la tutela dell’ambiente e per la partecipazione attiva e il dibattito costruttivo dei più giovani nelle tematiche green attraverso canzoni e progetti coinvolgenti, per raccontare la crisi climatica (anche) in musica. Insieme racconteranno lo stato ambientale e climatico attuale, i problemi e le possibili soluzioni che possiamo adottare per migliorare la situazione.

Il secondo appuntamento con lo Speciale Scuole si terrà giovedì 11 marzo alle ore 10 con “C’è spazio per tutti” insieme ad Adrian Fartade, storico della scienza e divulgatore scientifico e Luca Perri, astronomo dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e divulgatore scientifico, per parlare di uomini su Marte e sonde su esopianeti.

Gli incontri si svolgeranno online con prenotazione obbligatoria inviando una mail a scuole@centroscienza.it.  

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium