/ Eventi

Eventi | 26 novembre 2020, 10:47

Mais e Rosso Indelebile sulle tracce della parità contro la violenza di genere

Diretta streaming domenica 29, a partire dalle 17, con spunti e riflessioni su un tema di scottante attualità

Mais e Rosso Indelebile sulle tracce della parità contro la violenza di genere

Nella settimana in cui ricorre la giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, le associazioni Mais Ong e Artemixia in collaborazione con E.m.m.a. Onlus e Iroko, con il sostegno e il patrocinio di Circoscrizione 6 e con il patrocinio di Regione Piemonte e Città di di Torino, organizzano per domenica 29 novembre una diretta streaming, a partire dalle 17.00, presso il Centro interculturale della città di Torino, in corso Taranto 160, sul tema della sensibilizzazione verso la violenza di genere. 

Durante il lock down in Italia è aumentato il numero delle richieste d’aiuto esponenzialmente dichiara Stefania Di Campli, direttrice Ong MAIS-, fino ad arrivare a circa 128 al giorno ed aggravando quel dato che ci dice che in Italia una donna su tre è vittima di violenza. Mais, che da sempre si batte per l’uguaglianza economica e sociale nel mondo, contro ogni discriminazione e per il rispetto dei diritti umani non può che cogliere questa giornata come un’ennesima opportunità per ribadire che tutti gli atti che provocano sofferenze di diverso tipo verso le donne violano i diritti umani. La violenza contro le donne è la manifestazione estrema della disuguaglianza, è una violazione dei diritti umani: il diritto alla vita, alla sicurezza, alla libertà e alla dignità delle donne e per questi motivi costituisce un ostacolo per lo sviluppo di una società democratica”. 

MAIS è una Ong torinese attiva dal 1990. Promuove la cooperazione tra i popoli, sostenendo progetti di 

autosviluppo, difesa dei diritti umani e contro ogni forma di sfruttamento e di esclusione sociale, in 

particolar modo di quei settori più vulnerabili. Insieme a Artemixia con il progetto Rosso Indelebile curato e ideato da Rosalba Castelli contro la violenza domestica e sulle donne, darà vita a uno streaming di sensibilizzazione, educazione e informazione su questo tema così brutalmente vivo. 

Sarà presente un pubblico “in presenza ”speciale, costituito dal progetto fotografico di Alessandra Ferrua e dall’installazione pittorica di Rosalba Castelli i quali, insieme al video di Anna Olmo, rappresentano un unico corpus artistico, cuore pulsante di Rosso Indelebile, realizzato a tre voci all’interno delle celle del Carcere “Le Nuove”. Sulle sedie del pubblico, a incarnare spettatrici e spettatori, anche alcuni dei quadri della 

Collettiva d’Arte Rosso Indelebile sul tema della violenza di genere. 

La Circoscrizione 6 ha avuto sempre moltissima attenzione rispetto a questo tema – dichiara Isabella 

Martelli, Coordinatrice alla Cultura per Circoscrizione 6 -. A partire dalla parità di genere in Giunta a tutte le cautele iniziative che la Circoscrizione ha messo in campo da tempo. Prima tra tutte Centro Donna con lo sguardo Sportello Psicologico dedicato all’ascolto attivo. Siamo felici di dare il nostro supporto a questa iniziativa antiviolenza promossa dalle associazioni”. 

Artiste/i della collettiva: Vadis Bertaglia, Angelo Caforio, Pamela Sara, Carola Palazzi Trivelli, Ambretta 

Rossi, Pamela Rosa Clot, Antonio Dibennardo, Luca Maria Aquilano, Salvatore Varveri, Claudio Bellino, 

Marake

L’intero evento sarà in diretta streaming sulle piattaforme Facebook e Youtube

PROGRAMMA streaming di domenica 29 novembre 

Ore 17.00

Presentazione e Saluti Istituzionali a cura di:

Rosalba Castelli, direttrice artistica progetto Rosso Indelebile, vicepresidente Artemixia Aps

Carlotta Salerno, Presidente della Circoscrizione 6

Isabella Martelli, Coordinatrice alla Cultura per Circoscrizione 6

Marco Giusta, Assessore alle Pari Opportunità per la Città di Torino

Ore 17.20

Proiezione VIDEO di Anna Olmo realizzato per Rosso Indelebile all’interno del Carcere “Le Nuove”

Performance MUTA LA PELLE con Margaret Lanterman, Rosalba Castelli, Cristina Schembari, Claudia 

Appiano, Angela Vuolo, musica di Jordan D’Uggento con Emanuele Francesconi

Ore 18.00

Monologo “Non chiamiamola vittima”, di e con Silvia Lorenzin, Avvocata presso Centri Antiviolenza 

E.M.M.A. Onlus

Ore 18:20

Presentazione del libro “I girasoli di Liliam”, dialogo con l’autrice Teresa Canone e Liliam Altuntas, testimone sopravvissuta alla tratta. Da bambina schiava del sesso in casa nella favela di Recife, poi in strada 

e, neppure adolescente, rapita e segregata in una ‘casa degli orrori’.Letture a cura di Isabella Bulgheroni

Associazione Artemixia.A seguire, Esohe Aghatise presenta Iroko Onlus, associazione che opera per 

contrastare le disuguaglianze offrendo sostegno alle vittime di tratta e di sfruttamento sessuale

Ore 18:45

Camminata virtuale “sulle tracce della parità” a cura di Mais Ong. Ispirandosi all’interessantissimo lavoro 

di mappatura fatto dall’associazione Toponomastica Femminile, che ha rilevato come a Torino su un totale 

di 2.235 strade/vie/piazze, 1054 sono dedicate a uomini e solo 65 a donne, è stata organizzata una 

passeggiata virtuale “sulle tracce della parità…. Un riequilibrio simbolico della situazione, che ha scelto 

alcune delle vie di Barriera di Milano intitolate a figure maschili celebri e le rinomina al femminile 

attraverso l’affissione di targhe di cartone riportanti il nome e le finalità del progetto

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium