/ Politica

Politica | 26 novembre 2020, 09:34

In strada per pulire le foglie secche: l'iniziativa di Fdi e Aliud

Alcuni attivisti sono intervenuti in via Chambery, corso Massimo d'Azeglio, via Avogadro e via Promis

In strada per pulire le foglie secche: l'iniziativa di Fdi e Aliud

Ieri sera una trentina di militanti di Fratelli d’Italia e di Aliud - Destra Identitaria sono intervenuti in diverse aree pubbliche della città per ripulire le strade dalle foglie, dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte dei cittadini. Sono stati puliti simbolicamente: il giardino di via Chambery ang. via Bevilacqua, corso Massimo d'Azeglio lungo il Valentino, il giardino di via Avogadro ang. via Promis, la fermata Metro di Principi d'Acaja.

“La città è letteralmente abbandonata a se stessa: i nostri controviali, così come i giardini, le ciclabili e le aree verdi, sono invasi dalle foglie. Mentre il Sindaco passa il tempo a pontificare sui social, firmando qua e là riconoscimenti omogenitoriali fasulli, solo noi scendiamo a ripulire le strade di Torino." dichiara Enrico Forzese di Fratelli d'Italia.

"Sappiamo benissimo tutti cosa succede ai tombini e agli scarichi della Città se le foglie non vengono raccolte tempestivamente, o forse dobbiamo di nuovo trovarci la Città allagata come quest'estate? Senza considerare l'enorme rischio per i cittadini, che si trovano vere e proprie trappole sotto le foglie, nell'asfalto: buche, avvallamenti e quant'altro." attacca Enrico Forzese, di Fratelli d’Italia

"Per fortuna è l’ultimo anno per Appendino e la sua giunta di incompetenti: Torino vuole tornare decorosa e curata, è una vergogna vedere le nostre strade ridotte così. Se non saranno pulite al più presto, faremo un esposto in procura per denunciare i rischi per la sicurezza dei nostri cittadini. Lasciamo agli altri le parole, noi vogliamo i fatti." concludono l'esponente di Fratelli d'Italia

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium