/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 dicembre 2020, 09:50

Coronavirus, a Torino ipotesi stop della tassa di soggiorno fino a marzo 2021

L'assessore al Bilancio Sergio Rolando lo ha anticipato in una Commissione consiliare; in questo mese sarà convocato un tavolo per approvare l'estensione del provvedimento

Coronavirus, a Torino ipotesi stop della tassa di soggiorno fino a marzo 2021

La tassa di soggiorno, sospesa in questi mesi dall'amministrazione comunale di Torino per far fronte alle conseguenze dell'emergenza sanitaria, potrebbe essere estesa anche nel primo trimestre del 2021.

Ad affermarlo, in Commissione consiliare, l'assessore al Bilancio Sergio Rolando che ha confermato la riconvocazione, durante il mese di dicembre, di un tavolo di discussione a riguardo. L'ipotesi di un'ulteriore sospensione è stata accolta con favore dalla consigliera Pd Maria Grazia Grippo, firmataria di due mozioni su Cosap per le strutture ricettive e tassa di soggiorno discusse in Commissione, mentre l'assessore al Commercio Alberto Sacco ha spiegato che gli introiti della tassa potrebbero invece essere utilizzati per lo sviluppo del turismo a Torino.

Per quanto riguarda l'esenzione del pagamento del canone Cosap, la consigliera Grippo ha chiesto di ampliare la platea dei beneficiari, supportando maggiormente gli albergatori, e di fare chiarezza sulle tempistiche dei pagamenti.

A questo proposito l'assessore Rolando ha precisato che il primo dicembre la Giunta ha approvato una delibera che amplia le esenzioni dal canone annuo 2020 della Cosap, con mancati introiti per la Città per 250 mila euro.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium