/ Politica

Politica | 04 dicembre 2020, 09:25

Libri scolastici, Forzese contro la Commissione Pari Opportunità: "Censura"

L'esponente di Fdi: "Non sono stati in grado di governare una Città, eccoli pronti a dichiarare guerra al libero pensiero e a proporre valutazioni per gli editori conformi alle loro linee guida"

Libri scolastici, Forzese contro la Commissione Pari Opportunità: "Censura"

"Apprendiamo della volontà da parte del Comune di Torino, per mano della Commissione Pari Opportunità, di presentare un ordine del giorno a sostegno della promozione a livello locale della proposta di legge dell'on. Fusacchia per il contrasto agli stereotipi di genere e per la promozione della diversità e dell'inclusione nei testi scolastici. Il Comune anziché provare a mettere bollini sui libri di testo, vada a tappare le buche per le strade o ad ascoltare la rabbia dei cittadini. La proposta di Fusacchia, accolta benevolmente dall'assessore Di Martino, ha un solo nome: censura." attacca Enrico Forzese di Fratelli d'Italia.

"Non sono stati in grado di governare una Città, eccoli pronti a dichiarare guerra al libero pensiero e a proporre valutazioni per gli editori conformi alle loro linee guida. Dietro l'attacco nei confronti dell'Istruzione e della Cultura emerge la tentacolare volontà di condizionare le menti dei più giovani, non in grado di difendersi." continua l'esponente di Fratelli d'Italia.

"Siamo alle fasi conclusive di una giunta disastrosa e, per avere una degna conclusione, hanno scelto di affidarsi alle comiche finali. La nuova giunta comunale dovrà lavorare duramente per risollevare le sorti della nostra Città, che affonda, mentre il Comune perde tempo a interrogarsi sulla parità di genere nei libri scolastici." conclude Enrico Forzese di Fratelli d'Italia.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium