/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 01 marzo 2021, 16:37

Pinerolo-Torino: è battaglia sui fondi per chiudere i passaggi a livello

Canalis (Pd) attacca: “Mancano dei fondi, presenterò un emendamento al bilancio della Regione”. L’assessore Gabusi ribatte: “Due opere sono già finanziate, per la terza aspettiamo il progetto”

Passaggio a livello Airasca

Uno dei primi passaggi a livello che verrà chiuso

Nei giorni scorsi la Regione aveva ufficializzato la partenza del piano di chiusura dei passaggi a livello sulla linea ferroviaria Pinerolo-Torino, indicando come prioritari gli interventi di Vinovo, Airasca e Piscina. Ma, conti alla mano, si è accesa la battaglia sui fondi.

A sollevare il problema è la consigliera d’opposizione Monica Canalis (Pd), che vuole presentare un emendamento al bilancio di previsione regionale 2021: “Analizzando il bilancio, ho constatato che mancavano 3 milioni di euro alla cifra necessaria per sopprimere i passaggi a livello annunciati solo una settimana fa dall’assessore Gabusi – entra nel merito Canalis –. I casi sono due: o l’assessore ha millantato un intervento che in realtà non intende attuare o desidera scaricare una parte consistente degli oneri finanziari su Comuni che sono già in difficoltà. Depositerò un emendamento di 3.330.295 euro per coprire la cifra mancante e a quel punto capiremo qual è la verità”.

Una ricostruzione che Gabusi respinge: “Abbiamo già dato una risposta in audizione. Ai Comuni non viene chiesto nulla. Le prime due opere sono già completamente finanziate (Vinovo e Airasca, ndr), mentre per la terza si comincia la progettazione e il finanziamento per completare l’opera potrà essere inserito nei prossimi bilanci. Quando la progettazione di Rfi sarà terminata si conoscerà la cifra esatta e si andranno a trovare le risorse nell’ambito del bilancio. Si parla di due milioni che potranno essere reperiti nelle prossime annualità”.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium