/ Cronaca

Cronaca | 03 marzo 2021, 15:25

Corruzione al Teatro Regio di Torino: chiusa inchiesta per cinque

Tra gli indagati anche l'ex sovrintendente William Graziosi

teatro regio poltrone

Teatro Regio

La Procura di Torino ha chiuso le indagini sulle irregolarità avvenute al Teatro Regio, con i magistrati che ipotizzano per i cinque indagati, fra cui l'ex sovrintendente William Graziosi, i reati di corruzione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio.

Nel maggio 2020 la Guardia di finanza aveva eseguito delle perquisizioni a Torino, Asti, Milano, Fermo e Ancona nell'ambito dell'operazione "Spartito", con gli inquirenti che hanno accertato un legame professionale tra l’ex sovrintendente e un’agenzia teatrale svizzera, che ha visto crescere il proprio fatturato grazie alla scritturazione di suoi artisti da parte della Fondazione Lirica del Teatro Regio di Torino. In particolare, sono emerse delle irregolarità nella predisposizione del bando per la riconferma dell’ex sovrintendente nonché nell’affidamento di incarichi a persone a lui vicine per la gestione marketing del Teatro.

Inoltre, nel giro di poco tempo un dipendente della Fondazione, Roberto Guenno, sarebbe passato da corista a collaboratore di staff della sovrintendenza per le attività di innovazione e sviluppo. Lo stesso dipendente avrebbe quindi favorito l’aggiudicazione di un appalto per il servizio di marketing a un’azienda milanese, attraverso la complicità del titolare che ha predisposto il bando di gara inserendo elementi che hanno svantaggiato gli altri partecipanti. Oltre a Graziosi e Guenno sono indagati il manager Alessandro Ariosi, l'esperto di marketing Andrea Paolo Maulini e la consulente Priscilla Alessandrini.

Noi di Italia Viva, da convinti garantisti, rispettiamo il lavoro della magistratura e soprattutto aspettiamo la conclusione dell’eventuale iter giudiziario per esprimere un giudizio definitivo sulla vicenda. Detto questo, non possiamo non provare una certa tristezza per le notizie relative alla chiusura delle indagini sul Teatro Regio di Torino”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata di Italia Viva, a proposito dell'inchiesta sulla gestione del Teatro Regio all'epoca in cui il soprintendente era Graziosi.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium