/ Attualità

Attualità | 04 marzo 2021, 19:53

Volontario condannato per incendio doloso, AIB Piemonte: "Il corpo lo aveva già sospeso"

"Sospensione scattata non appena il Corpo aveva ricevuto la notizia di avvio delle indagini"

volontari AIB Piemonte

Volontario condannato per incendio doloso, AIB Piemonte: "Il corpo lo aveva già sospeso"

In relazione all’inchiesta che ha portato all’arresto del volontario appartenente al Corpo per il reato di incendio doloso, AIB Piemonte fa sapere che "la sospensione del soggetto coinvolto era già scattata non appena il Corpo aveva ricevuto la notizia di avvio delle indagini".

"Era doveroso inoltre mantenere il più stretto riserbo, in modo tale da permettere agli inquirenti di effettuare le relative indagini nel modo più efficace possibile. A seguito poi della conferma di condanna il volontario è stato definitivamente espulso dalla propria squadra di appartenenza", è stato spiegato nella nota diffusa da AIB Piemonte.

"Purtroppo, ad oggi, non riusciamo a comprendere le motivazioni di tale comportamento in quanto, per regolamento, i volontari del Corpo AIB del Piemonte ODV così come la gran parte dei volontari AIB in presenti in Italia, non percepiscono alcun trattamento contributivo per l’attività svolta nell’ambito dello spegnimento degli incendi boschivi - aggiunge la nota - riteniamo quindi che le azioni svolte siano motivate da altri fattori, ma che la nostra organizzazione condanna comunque nella maniera più assoluta".

"Il Corpo conferma totale sostegno all’autorità giudiziaria, sottolineando come i gravissimi episodi oggetto di indagine siano ulteriormente aggravati dall’enorme discredito che gettano sull’impegno quotidianamente assicurato dagli oltre 5000 volontari del Corpo AIB al servizio del territorio e delle istituzioni".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium