/ Pinerolese

Pinerolese | 11 marzo 2021, 16:46

Volley A2/F: Sfumata la finale di Coppa Italia, l’Eurospin Ford Sara Pinerolo guarda alla Pool Promozione

Domenica la trasferta contro Soverato e coach Marchiaro avverte: “Dobbiamo concentrarci sul recupero delle energie psicofisiche”

Michele Marchiaro (a sinistra)

(Foto di Cinzia Consolati)

Si infrangono i sogni per le ragazze di Marchiaro di disputare la finale di Coppa Italia. Ieri sera, dopo una partita serratissima, l’Eurospin Ford Sara Pinerolo ha dovuto arrendersi ad una Lpm Bam Mondovì che ha fatto suo il match per 3-1, consentendogli di accedere alla finale di domenica 14 marzo a Rimini. Alle pinerolesi va comunque riconosciuto il merito di aver messo in campo tutte le loro risorse fino alla fine.

“Sono molto orgoglioso di come le atlete hanno tenuto il campo, lucide e senza farsi travolgere dalle emozioni come accaduto a Cutrofiano. Ne sono usciti tre set equilibratissimi, ma purtroppo nel quarto siamo stati travolti e questo dispiace, perché le ragazze hanno dato tutto quello che avevano. Tatticamente, entrambe le squadre hanno giocato bene” è il commento di coach Michele Marchiaro.

“Quando si arriva a disputare questo tipo di partite, sono i giocatori a fare la differenza e vincerle, noi allenatori, in questo senso, contiamo relativamente. Mondovì alla fine ha prevalso tecnicamente su alcune individualità e sicuramente il muro, nei numeri, ha fatto la differenza. Questa non vuol essere una sentenza di superiorità assoluta nei nostri confronti, ma si riferisce alla situazione di ieri, nella quale si sono dimostrate più brave e meritevoli della vittoria” aggiunge l’allenatore pinerolese.

Mentre Mondovì dovrà prepararsi ad affrontare la vincitrice tra Megabox Vallefoglia e Cbf Balducci Hr Macerata (partita in programma oggi alle 18), l’Eurospin Ford Sara dovrà concentrarsi per la trasferta contro Soverato nella Pool Promozione di domenica 14, alle 17. E su questo Marchiaro non ha dubbi: “Per la prossima partita dovremo concentrarci sul recupero delle energie psicofisiche. Siamo stati bravi a non usare il Covid come alibi, ma con 7 partite in 20 giorni, con 28 set infiniti, e una serie di trasferte spaccagambe, sarebbe stupido non ammettere la necessità di dover fare delle valutazioni sul tema. Il campionato è ancora lungo e non dobbiamo avere fretta di mettere le mani sui punti dei play off. Ci aspetta una nuova programmazione e un nuovo salto di qualità. Dobbiamo ragionare come una grande squadra anche fuori dal rettangolo di gioco e, in questo, la società ci supporta in tutto e per tutto”.

Cinzia Consolati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium