/ Attualità

Attualità | 13 marzo 2021, 15:30

Dal primo lockdown nasce un angolo di Val Pellice a Torino

Tre imprese della vallata si sono messe in rete e hanno aperto un negozio in via Borgone

Cascine del gusto

Tutto nasce nel primo lockdown. Lo stop alle attività. L’obbligo di stare a casa e le imprese che si ingegnano per servire i loro clienti. Una rete intrecciata per le consegne a domicilio, a fine 2020, è diventata un negozio a Torino, per portare nel capoluogo un po’ di Val Pellice.

L’idea è di tre imprese valligiane: ‘Il Palasët’ di Bricherasio, condotta ininterrottamente dal 1786 dalla famiglia Bonansea, l’agrimacelleria ‘Cascina San Nazario’, gestita da Andrea Allasia, e la cascina ‘La Capra Canta’ di Bibiana (TO), della famiglia di Claudia Rosso, entrambe di Bibiana.

Le tre attività si sono riunite in un’unica cooperativa agricola nel novembre 2020 e hanno dato vita alle ‘Cascine del Gusto’.

“Per far fronte alle esigenze dei consumatori, durante il primo lockdown, abbiamo messo insieme le forze e attivato un servizio di agri-consegna nel Pinerolese e nella città di Torino, proponendo un listino unico con tutti i prodotti delle tre aziende. Dopo questa esperienza abbiamo deciso di riunirci in ‘Cascine del Gusto’ e aprire un negozio a Torino per ampliare il nostro bacino d’utenza” racconta Luca Bonansea.

Il punto vendita di via Borgone 12 “ha riscosso interesse da parte delle famiglie di Torino, soprattutto per la possibilità di trovare in un unico negozio una variegata offerta di prodotti biologici”. E la clientela si è interessata alle tre aziende: “Vogliono conoscerci più da vicino” sottolinea Bonansea, che spiega come l’intenzione delle tre aziende è ora di proporsi anche online “aprendo un sito di vendita dei nostri prodotti”.

Veronica Signoretta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium