/ Eventi

Eventi | 05 aprile 2021, 11:41

La Diaconia valdese invita i ragazzi del Pinerolese a immaginare il futuro con una foto o un video su Instagram

Il contest serve per stimolare la riflessione in vista di un laboratorio estivo a Torre Pellice

Villa Olanda a Luserna San Giovanni, sede della Diaconia valdese

Villa Olanda a Luserna San Giovanni, sede della Diaconia valdese

Un contest con foto o video su Instagram per preparare un laboratorio estivo che si terrà a Torre Pellice. Ecco il senso dell’iniziativa #ilfuturodeisogni, promossa dalla Diaconia valdese, che rientra all’interno del progetto ‘Immaginare il futuro: verso un mondo sostenibile - Percorsi di educazione trasformativa nell’extrascuola’, realizzato con il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo.

La fase del contest è partita a fine marzo e si chiuderà a giugno. Dedicata ai ragazzi del Pinerolese dai 15 ai 29 anni, l’invito è postare sul proprio profilo una fotografia o un video inerente al tema proposto con l’hashtag #ilfuturodeisogni e il tag @getdiaconiavaldese. Ogni due settimane gli organizzatori pubblicheranno un’indicazione, per un totale di sette, per stimolare la creatività e soprattutto la capacità di riflessione dei ragazzi. Tema centrale dell’iniziativa è il rapporto uomo-futuro. Alle 12 del secondo venerdì successivo alla pubblicazione del tema verranno contati i ‘like’ sotto i post dei partecipanti e il vincitore avrà la possibilità di ottenere un premio in palio tra: libri offerti dalla Biblioteca Comunale di Luserna San Giovanni, stampe realizzate durante il laboratorio AmanoAmano di Villa Olanda e un soggiorno per due all’Ostello Villa Olanda di Luserna San Giovanni.

Nella seconda fase del progetto, che si terrà in estate a Torre Pellice, sperando nella possibilità di farlo in presenza, i ragazzi che hanno già partecipato al concorso online potranno sperimentare il Future Lab: “Un laboratorio finalizzato all’attivazione di un meccanismo di riappropriazione del proprio futuro e di acquisizione di consapevolezza di esso”, spiega Davide Paschetto, responsabile del Servizio Giovani della Diaconia.

L’obiettivo del progetto è infatti quello di incoraggiare i giovani a riflettere sulle criticità del presente per migliorare il proprio futuro. “A partire dal mondo onirico, dalle distopie e dalle utopie, verrà chiesto ai partecipanti di ragionare sulle problematicità avvertite oggi al fine di creare innovative prospettive da apportare in ambito socio-culturale. Nei precedenti Future Lab organizzati dal Servizio Giovani, gli argomenti su cui i ragazzi insistevano di più riguardavano la necessità di una maggiore tutela dell’ambiente e la preoccupazione a proposito del controllo digitale-informatico dei propri dati. È necessario – sostiene infine Paschetto – responsabilizzare la popolazione giovane creando una cittadinanza attiva capace di intervenire sul proprio futuro”. 

Veronica Signoretta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium