/ Cronaca

Cronaca | 17 aprile 2021, 16:46

Tav, assemblea a San Didero. Unione Montana della Valle Susa: "Uno Stato democratico non si comporta così"

"Lunedì notte siamo stati svegliati dall'arrivo dei camion e dei mezzi di polizia, nessuno ci aveva avvertiti" afferma il sindaco del paese

No Tav a San Didero

No Tav a San Didero

"Non è possibile che in uno stato democratico si proceda in questo modo: non condividiamo la realizzazione di quest'opera nel merito e nel metodo". E' con parole durissime che Pacifico Banchieri, presidente dell'Unione Montana della Valle Susa, ha aperto il suo intervento a San Didero, durante l'assemblea aperta alla cittadinanza con gli amministratori locali.

Parole riprese dal Sergio Lampo, sindaco di San Didero, località salita agli onori della cronaca per la tensione scoppiata tra polizia e movimento No Tav: "Lunedì notte siamo stati svegliati dall'arrivo dei camion e dei mezzi di polizia, nessuno ci aveva avvertiti". "Giovedì - prosegue il sindaco - siamo stati chiamati dal Prefetto per un incontro: abbiamo sottolineato la totale assenza di preavviso e il questore si è arrabbiato e se n'è andato". 

Anche il sindaco di Bruzolo, Mario Larotonda, ha ricordato che il Comune ha "deliberato la propria contrarietà alla Tav, protestando per le modalità di occupazione dei terreni". Il primo cittadino ha anche annunciato una diffida formale a Telt, per una presunta mancanza di richieste di autorizzazione. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium