/ Attualità

Attualità | 17 aprile 2021, 20:03

Collegno, sgomberate le ex Acciaierie Mandelli

Sono stati rimossi dei capanni ed è stata avviata la pulizia dell’area

Le ex acciaierie Mandelli

Le ex acciaierie Mandelli

Sgomberata l’area Mandelli. Per ragioni igienico - sanitarie infatti le ex Acciarrie sono state testimoni di sgomberi e rimozioni a seguito dell’ordinanza sindacale. Uno sgombero avvenuto senza particolari tensioni che ha visto la rimozione dei capanni di fortuna realizzati da circa 40 persone e l’inizio della pulizia dell'area, con l’aggiunta fa parte della proprietà di organizzare un sistema di protezione e vigilanza.

È una situazione molto complessa dal punto di vista umano e sociale, che diventa assurda  a causa di un quadro normativo che non consente di agire velocemente evitando la creazione di situazioni di questo tipo - ha dichiarato il sindaco  Francesco Casciano nel ringraziare la Polizia Locale, gli uffici edilizia-ambiente  e i servizi sociali che hanno accompagnato gli interventi -. Mi auguro che i diversi proprietari dei terreni, anche con l'aiuto delle forze dell'ordine, riescano a mantenere le aree libere e in sicurezza come abbiamo richiesto. L'Amministrazione comunale utilizzando nuovi strumenti urbanistici e partecipando a bandi di finanziamento sta facendo di tutto affinché i progetti  di riqualificazione urbana trasformino definitivamente la zona, un percorso lungo di trasformazione territoriale giunto quasi a compimento”.

Un lavoro che procederà ancora con ordinanze per ripulire altre zone intorno a Fermi e che ha avuto conseguenze anche per per l’unico nucleo familiare  con un minore a chi l’assessore Maria Grazia De Nicola, con l'ausilio dei servizi sociali, ha provveduto a dare una sistemazione provvisoria, visto i rischi del periodo pandemico. Nei prossimi giorni, invece, saranno attivi servizi specifici della Polizia Locale per scongiurare nuove possibili occupazioni.

La localizzazione a due passi della Fermata della Metropolitana Certosa con la Stazione ferroviaria di Collegno Torino-Modane sarà il driver di sviluppo in termini di sostenibilità e centralità che faciliterà questo percorso di rigenerazione urbana anche in un periodo di crisi delle costruzioni”, ha chiosato il primo cittadino.

Diana Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium