/ Attualità

Attualità | 13 maggio 2021, 07:11

E' tornato il Torinosette

Dopo 15 mesi dall'ultima apparizione, è andata delusa la speranza di non vederlo mai più

Domenico Beccaria

Domenico Beccaria

Signori e signore, è tornato il “Torinosette”, dopo quindici mesi dall’ultima (speravamo) apparizione. Speranza delusa, ahimè, perché i nostri eroi ci hanno abituato ad aspettarci sempre il peggio, che puntualmente è arrivato.

Ma questa volta, lo dico con estremo rammarico, vista la stima che ho per Nicola, la frittata l’ha confezionata in gran parte lui.

Sappiamo benissimo che, usciti i titolari, le riserve lasciano a desiderare, ma proprio per questo, a volte, bisogna saper fare scelte coraggiose. Sei senza i pilastri della difesa, con Izzo infortunato e Nkoulou sia infortunato che squalificato. Hai Belotti e Sanabria con le batterie scariche e Ansaldi che ha bisogno di tirare il fiato. Sai benissimo che la gara col Milan è difficile, se non proibitiva, quindi ti trovi nelle condizioni di dover fare scelte obbligate e giustificate da motivi validi e contingenti.

Fai la scelta giusta: metti dentro tutti i rincalzi possibili e chi se ne frega di perdere. In fondo hai due match-ball da giocarti con Spezia e Benevento. Ma poi non hai il coraggio di portare fino in fondo la tua condivisibile e rispettabile scelta di tenerti le forze fresche per le due partite abbordabili.

Buttare dentro una manciata di big, nel naufragio globale, serve solo a coinvolgerli in questa Caporetto e mandare loro il morale sotto i tacchi, senza contare il rischio, per fortuna non concretizzatosi, di infortuni o squalifiche.

Punto, a capo.

Almeno in questo, Nicola è maestro.

Ha tre giorni per svuotare il loro cervello dalle tossine di questa débâcle e riempirlo della voglia di riscatto contro gli spezzini, in uno scontro dal sapore antico, ma intriso della disperazione sportiva dei nostri giorni.

Tre giorni per preparare una gara, tre gare per salvare una stagione.

Un compito improbo, ma non impossibile. Ma poi tocca voltare pagina, questa volta seriamente e definitivamente.

Domenico Beccaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium