Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Attualità | 18 maggio 2021, 07:10

Arrivato ad Alpignano il ParkleTour, il progetto per incentivare la mobilità sostenibile

Il parklet offre più spazio per i cittadini che usano la strada, utilizzando diversi posti auto estendendosi dal marciapiede fino alla larghezza del parcheggio adiacente. Partito da Collegno, prossima fermata sarà Grugliasco

ParkleTour Alpignano

Arrivato ad Alpignano il ParkleTour, il progetto per incentivare la mobilità sostenibile

Con lo slogan "Questo spazio è tuo, non della tua auto!" è arrivato ad Alpignano il ParkleTour.

Anche la città guidata dal sindaco Steven Palmieri è inclusa nelle dieci tappe del «Parklet Tour» che lunedì 3 maggio è partito da Collegno. Un viaggio in 10 comuni della Zona Ovest di Torino in cui, per due settimane ciascuno, sarà installato un “parklet”, un’installazione di urbanismo tattico già in uso in città come Londra e San Francisco che crea spazi pubblici al posto delle auto.


L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Vivo “Via le Vetture dalla zona Ovest”, il progetto dei Comuni del quadrante ovest finanziato dal Ministero della Transizione ecologica nell'ambito del Programma nazionale sperimentale per la mobilità sostenibile.
Il parklet offre più spazio per i cittadini che usano la strada e sono solitamente installati su corsie di parcheggio, utilizzando diversi posti auto estendendosi in genere dal livello del marciapiede fino alla larghezza del parcheggio adiacente. Sono estensioni dell’area pedonale pensate per le persone, offrono un posto dove fermarsi, sedersi e riposare mentre si svolgono varie attività.  L'area individuata per Alpignano è via Mazzini (Piazza Vittorio Veneto).

I cittadini potranno anche condividere sui social le foto scattate in questo salotto urbano con l'hashtag#ParkleTour
Il Parklet è temporaneo, resterà ad Alpignano fino al 30 maggio e sarà in tour per i comuni della Zona Ovest di Torino (Buttigliera Alta, Druento, Grugliasco, Pianezza, Rivoli, Rosta, Venaria Reale, Villarbasse, tornando poi a Collegno). Prossima fermata: Grugliasco!

Così il sindaco Palmieri: "E' un arredo urbano che permette la socialità. Vi invito a venire a testarlo, a vivere questo spazio che oggi abbiamo ritagliato da quello che è il solito parcheggio occupato dalle automobili. Meno spazio alle auto più spazio alla vita e alla voglia di riappropriarci di aree pubbliche per la sostenibilità umana, sociale e ambientale, una vera "isola di socialità".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium