/ Sport

Sport | 01 giugno 2021, 11:42

Volley A2/F: “Abbiamo fatto il pieno di emozioni e questa è la vittoria più bella di tutte”

Coach Marchiaro traccia un bilancio dell’annata appena conclusa dall’Eurospin Ford Sara Pinerolo

Coach Marchiaro (foto di Cinzia Consolati)

Coach Marchiaro (foto di Cinzia Consolati)

La stagione pallavolistica di A2 si conclude con la finale giocata sabato 29 maggio al Pala Dionigi, dove l’Eurospin Ford Sara Pinerolo ha dovuto arrendersi alla superiorità della Megabox Vallefoglia che, dopo una dura battaglia sul campo, si è aggiudicata la vittoria per 3-1, passando di diritto in serie A1.

Malgrado la mancata promozione, le atlete pinerolesi hanno disputato una stagione eccezionale. L’accesso alla Pool Promozione, il successivo passaggio alle semifinali di Coppa Italia e, per concludere, la finale di play-off, sono traguardi di cui il coach Michele Marchiaro va fiero.

“Nonostante ci trovassimo in un anno sportivamente molto complicato, le ragazze sono rimaste compatte e questo fa loro onore. Quando si raggiungono questi livelli, però, i meriti sono comunitari, includono tutto il lavoro che c’è dietro di staff, dirigenti e società, senza la quale nulla esisterebbe. Ma è giusto che in prima fila ci siano sempre le giocatrici che hanno saputo mantenere la calma e il sangue freddo tra mille difficoltà, una qualità umana preziosissima. La porteremo dentro di noi e sicuramente sarà utile per raggiungere nuovi traguardi”. Ripensando al sogno della A1 sfumato, il coach commenta: “Le sconfitte lasciano sempre l'amaro in bocca, soprattutto quando vengono decise da episodi come nel finale del terzo set, ma il dispiacere deve subito lasciare spazio ai meriti degli avversari e alla consapevolezza di aver fatto un percorso straordinario. Penso che Vallefoglia sia stata semplicemente più brava di noi confermando i pronostici di inizio anno che la davano favorita insieme a Roma – entra nel dettaglio –. Anche il fatto di avere una maggiore esperienza e alcuni ruoli chiave in campo hanno avuto un ruolo importante. In tutto questo, la consapevolezza di aver battuto avversari dati per favoriti che non hanno avuto la chance di arrivare dove siamo arrivati noi, fa girare la testa”. Ma oltre ad aver raggiunto il traguardo  di disputare una finale, la squadra di Pinerolo può vantare anche una serie di primati. È la squadra ad aver disputato il maggior numero di tie-break, ben 15 in totale, di cui 12 vinti e 3 persi e, primato nel primato, quello di un tie-break quasi storico, nella gara casalinga contro la Geovillage Hermea Olbia, terminato a 24-22 a favore delle pinerolesi. Oltre a questo, la squadra si è anche distinta per il numero di punti messi a segno dalle proprie giocatrici: Yasmina Akrari, miglior centrale con 439 punti, Jennifer Boldini, miglior palleggiatrice con 115 punti e in ultimo, ma non meno importante, il capitano Valentina Zago, che con ben 733 punti messi a segno si aggiudica il secondo posto come miglior opposto del campionato 2020-2021. Facendo un bilancio della stagione appena conclusa e con lo sguardo già rivolto alla prossima, coach Marchiaro conclude così: “Nello sport non si ragiona tanto per obiettivi, si punta sempre a fare il meglio giorno per giorno. Siamo tossici di adrenalina e, da questo punto di vista, quest'anno abbiamo fatto il pieno di emozioni e questa è la vittoria più bella di tutte. All'appello ci manca solo una partita: la finale della Coppa Italia”. Sarà ancora Marchiaro a guidare le atlete pinerolesi per la prossima stagione? “Non ho dubbi a riguardo, ho tutte le intenzioni di proseguire questo percorso. Non mi piacciono i valzer di allenatori, penso che per costruire un progetto ci vogliano molti anni e ci sono molti esempi virtuosi di pazienza progettuale a cui ispirarsi”.

Cinzia Consolati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium