/ Attualità

Attualità | 06 giugno 2021, 18:42

Il ponte di San Mauro si riempie di fragole: accesa la proiezione più estesa d'Italia

Un'idea dell'amministrazione comunale in occasione della storica Festa delle Fragole

Il ponte di San Mauro si riempie di fragole: accesa la proiezione più estesa d'Italia

Foto di Stefano Zanarello

Fragole su fragole. Rosse, tantissime da diventare la proiezione a tema più grande d'Italia. Da qualche giorno sono proiettate sul ponte Vittorio Emanuele III di San Mauro con la tecnica del videomapping. Due simboli della città che si uniscono in occasione della tradizionale Festa delle Fragole riportando in vita quell'atmosfera festosa abbandonata a causa della pandemia del Covid.

Non solo. L'installazione si inserisce anche in un "grande progetto di riqualificazione energetica con EnelX che comprende, oltre all’efficientamento termico dell’intero patrimonio comunale e scolastico, anche il relamping", ovvero la sostituzione di tutte le attuali lampade con altre a led, dei fabbricati e delle strade pubbliche.

Le parole del sindaco e dell'assessora

"E' un progetto ambizioso, perché tra i più estesi di questo genere che siano stati realizzati - dichiarano il sindaco Marco Bongiovanni e l'assessora Licia Nigrogno -. Tale impianto permetterà, oggi, di dare risalto al nostro prodotto tipico, la fragola, che dal 1706 caratterizza le nostre campagne e la nostra stessa città". 

Già negli scorsi anni l'amministrazione comunale ha ottenuto, per i coltivatori, il certificato De.Co (denominazione comunale d'origine).
"Abbiamo creato e registrato un logo riconoscibile per il nostro prodotto - spiegano -, abbiamo piantato le nostre fragole nell’orto di Fico Eataly World e nel 2019 abbiamo vinto il Guinness World Record per la torta di fragole più lunga del mondo".

Poi è arrivato il Covid. "Dopo l’anno buio dell’epidemia, abbiamo voluto riaccendere le luci sul nostro prodotto e sulla nostra città. Un messaggio di presenza e di continuità col nostro progetto di sviluppo territoriale".

L'accensione di questa sera sarà l'ultima.

"Dopo le proiezioni di questa sera - concludono -, si spegnerà il videomapping, in attesa di futuri eventi in cui tornerà a “vestire” il ponte e i proiettori si accenderanno per l’illuminazione architettonica permanente che permetterà di mettere in risalto le caratteristiche di questo che, di fatto, è l’unico ponte storico pedonale del Po torinese.”

Antonia Gorgoglione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium