/ Cronaca

Cronaca | 19 giugno 2021, 08:16

"In Barriera siamo al limite della sopportazione": presidio anti spaccio e aggressioni in Largo Giulio Cesare

A organizzarlo una decina di residenti, Torino Tricolore e il Comitato "Noi di Barriera"

Il presidio in Largo Giulio Cesare

Il presidio in Largo Giulio Cesare

Ieri sera, decine di residenti, supportati da Torino Tricolore e dal comitato ‘Noi di Barriera’ di Alberto Barona, hanno presidiato Largo Giulio Cesare per dire basta a spaccio e aggressioni. Alla luce degli ultimi avvenimenti è chiaro come la situazione sia completamente fuori controllo.

“Il degrado del quartiere ormai è fatto noto, le istituzioni e le forze dell’ordine continuano ad ignorare la questione - dichiara Matteo Rossino portavoce di Torino Tricolore - chi abita in Barriera è al limite della sopportazione ed ormai aleggia il timore di uscire di casa, siamo subissati di segnalazioni ed i cittadini onesti si rivolgono a noi per cercare un aiuto concreto, quello che non gli arriva da chi dovrebbe garantire l’ordine e la sicurezza.”

“Proprio pochi giorni fa i residenti sono stati testimoni dell’ennesima rissa tra i migranti  - dichiara Alberto Barona del comitato Noi di Barriera - con lancio di bottiglie e bastoni, chi ha provato ad affacciarsi dai balconi per assistere alle schermaglie per la spartizione del territorio è stato minacciato. La situazione è degenerata, non è piú tollerabile. Il quartiere deve tornare ad essere vivibile e sicuro per i torinesi.”

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium