Il Salotto di Madama Giovanna | 27 giugno 2021, 07:06

San Giovanni, i segreti di una giornata speciale. E quel "Gianin" nelle ciliegie...

Molti popoli hanno feste e soprattutto riti legati all'inizio dell'estate e a questa notte magica. A Torino l'acqua di San Giovanni, il farò, fino alle tradizioni che vengono dai detti e dai racconti popolari

Il tradizionale farò di San Giovanni, in piazza Castello

Il tradizionale farò di San Giovanni, in piazza Castello

Chi raccoglie noci per il nocino, chi il 24 giugno ha raccolto al tramonto fiori ed erbe per fare l'acqua di San Giovanni, chi accende farò, chi prepara unguenti, ghirlande, coroncine con i fiori dei giorni vicini al solstizio d'estate, chi non fa il bagno (al mare o al lago).

Moltissimi popoli hanno feste e soprattutto riti legati all'inizio dell'estate e a questa notte magica.

Il giorno legato a San Giovanni però è anche legato a "caratteristiche" che si rifanno proprio al nome Giovanni usato in contesti più terra terra e meno aulici.
Nei detti popolari piemontesi Gioanin compare spesso!

È un tipo leggendario, quasi buffo che però sa districarsi dagli impicci in maniera simpatica. Ricordate la storia di quel Giovannino che faceva l'aviatore ma finita la benzina ha pensato di sostituirla con la sua pipì?

Gioanin "Pet Pet" Sigala a fasia l'aviator mancaie la bensina...
...pisà 'nt el motor! Nessuno di voi da piccolino è stato soprannominato così perché passava dalle risate ai capricci in pochi secondi? Gioanin dla brigna, ‘n poch o piura e ‘n poch o grigna
.

Oppure quando siete in dubbio, avete un tarlo che vi gira in testa senza sosta vi dicono che "avete il gianin". Ma il mio preferito Gioanin o Gianin (che secondo me suona meglio), la star indiscussa tra tutti i tipi di bachi e  vermicelli della frutta soprattutto quindi tra cocat, bigat, gatin e mignin, c'è il mitico Gianin delle ciliegie!

È sapete perché si chiama proprio così? Pare che dal 24 giugno giorno appunto di San Giovanni ogni ciliegia abbia il suo vermetto o per dirlo in maniera più simpatica a S. Gioann, tute ëȓ ciȓese ȓ’han o sò gianin!

E qui normalmente la popolazione si divide in due:
- chi dal 24 giugno non le mangia più perché sono ormai troppo mature e non più buone
- chi sostiene che non ci si debba porre troppi problemi, non guardare dentro e mangiare... seguendo la teoria che se il Gianin l'ha scelta sarà buona.

Turin-Tour

Leggi tutte le notizie di IL SALOTTO DI MADAMA GIOVANNA ›

Il Salotto di Madama Giovanna

Il salotto è la parte della casa dedicata al tempo libero; ci si coltivano le proprie passioni, come la lettura o la visione di un grande classico del cinema. Ma in salotto si accolgono anche gli amici; si conversa, ci si confronta e si passano ore spensierate.
Insomma, il Salotto è la stanza preferita anche da noi, che di nome facciamo Turin Tour. Siamo in cinque, ci conosciamo da nove anni e abbiamo una passione che ci ha legato fin dall’inizio: la nostra città. Di professione facciamo le guide turistiche, siamo innamorati di tutto quello che gravita intorno alla prima Capitale d’Italia e crediamo che conoscere la nostra storia e le nostre origini sia fondamentale per capire la città oggi sotto tanti punti di vista. E dunque abbiamo pensato di creare un Salotto virtuale, così da poter parlare di tutto quello che ci passa per la mente che sia legato a Torino: è il Salotto di una Madama Reale, Maria Giovanna Battista di Savoia (1644-1724). Da vera padrona di casa, vi accoglierà e vi delizierà con interessanti racconti di una Torino che è stata, che è e che sarà.

Info: turin-tour.com

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium