/ Politica

Politica | 29 giugno 2021, 21:43

Comunali, Sganga: "A Torino in stallo da mesi, il M5S presenti le liste"

La capogruppo grillina: "di discussione sui "capi", sui "vice capi" o su statuti mai letti ancora da nessuno, non se ne può più"

Valentina Sganga

Comunali, Sganga: "A Torino in stallo da mesi, il M5S presenti le liste"

A Torino il M5S presenti la lista per le elezioni, basta stallo per le vicende nazionali. È questo l'appello che arriva via Facebook dalla possibile candidata a sindaco grillina Valentina Sganga, dopo lo scontro tra Giuseppe Conte e Beppe Grillo.

Il comico genovese ha rotto con l'ex Premier accusandolo di "non aver visione politica", dopo che l'avvocato il giorno precedente in conferenza stampa aveva detto "una diarchia non funziona. Non faccio il prestanome di un leader ombra". 

Chi sarà il candidato sindaco tra Sganga e Russi? 

E le vicende romane, con la rifondazione del Movimento, da mesi bloccano la campagna elettorale dei pentastellati torinesi. Archiviata da tempo la ricandidatura di Chiara Appendino, così come l'intesa giallorossa per le Comunali, da settimane si attende di sapere chi sarà il candidato sindaco tra Andrea Russi e Valentina Sganga. In un contesto dove il centrodestra da mesi ha puntato su Paolo Damilano e il centrosinistra, con le Primarie, ha scelto Stefano Lo Russo

"In stallo da sei mesi, con ricadute su Torino" 

Stanca del ritardo sugli avversari, la capogruppo lancia un chiaro messaggio: "di discussione sui "capi", sui "vice capi" o su statuti mai letti ancora da nessuno, non se ne può più".

"Siamo in stallo - aggiunge Sganga - da oltre sei mesi e questo ha ricadute pesantissime su Torino, che si appresta ad affacciarsi nel vivo della campagna elettorale per le prossime amministrative". 

"Il Movimento ricominci a pensare cosa vuole essere" 

Sganga chiarisce come nel capoluogo i grillini "abbiano un programma e un progetto per la città in continuità con quanto fatto in questi anni".

"Io vorrei - aggiunge - che il mio Movimento la smettesse di pensare a "chi" e rincominciasse a pensare a "cosa": cosa vogliamo essere e cosa vogliamo proporre per il futuro della Città". 

"M5S argine della destra"

"Ci sono istanze che non possono trovare altra rappresentanza se non in noi. In questa città il M5S è stato l'argine della destra, e della sinistra di destra, e può continuare ad esserlo se saprà riprendere quelle richieste che, dalle periferie fisiche a quelle sociali, continuano ad arrivare. L'errore sarebbe essere sordi a tutto questo e continuare ad aspettare" conclude Sganga.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium