/ Attualità

Attualità | 21 luglio 2021, 08:04

Atc strizza l'occhio all'ambiente: superbonus da 110% per corso Racconigi

Con un avviso pubblico, Atc punta a riqualificare il complesso sgomberato per criticità edilizie grazie agli incentivi fiscali del Governo

case popolari torinesi

Superbonus 110% per le case Atc di Corso Racconigi 25

Con avviso pubblico Atc punta agli incentivi del Superbonus 110% per riqualificare il complesso di corso Racconigi 25, da tempo in fase di sgombero per criticità edilizie.

Il complesso edilizio di corso Racconigi 25 fu costruito negli anni ’20 e si trova di fronte al mercato di corso Racconigi, conosciuto come il più lungo d’Europa. È costituito da 350 appartamenti, distribuiti su 8 palazzine.

Il processo di trasferimento dei residenti è partito nel 2018 da 20 appartamenti a rischio immediato, dove si erano verificati cedimenti e crolli, e si sta concludendo secondo due gradi ulteriori di priorità individuati dalle perizie eseguite dal Politecnico di Torino. Nel complesso vivono ancora 52 famiglie di proprietari.

Il 22 giugno scorso l’assemblea dei condòmini ha dato mandato ad Atc, nella sua veste di amministratore, di verificare manifestazioni di interesse per un intervento edilizio complessivo che possa avvalersi anche degli incentivi fiscali previsti dal Governo per Superbonus 110% e Sismabonus.

È stato così pubblicato l’avviso per le imprese per presentare un’offerta “chiavi in mano” per il risanamento energetico ed edilizio degli stabili. Le proposte potranno riguardare sia l’intero complesso che singoli condomìni autonomi e dovranno essere presentate entro il 13 settembre.

Per l’Agenzia si tratta del secondo avviso pubblico per il Superbonus, dopo quello che si è chiuso con successo il 15 marzo scorso. Sul totale dei 470 condomìni complessivamente presenti nell’avviso 120 hanno ricevuto un’offerta, 246 hanno ricevuto due o più offerte. Al momento proseguono con un fitto calendario le assemblee condominiali per affidare i lavori. A Collegno è stata recentemente approvata la proposta di riqualificazione del complesso edilizio di viale Partigiani 2-34, un intervento da 8milioni di euro, mentre a Beinasco, in via Mirafiori, sono già in corso i lavori di cappottatura delle facciate e sostituzione dei serramenti per un totale di circa 1milione e mezzo.

Il Superbonus potrebbe così mettere la parola fine anche alla travagliata e sfortunata storia degli stabili di corso Racconigi, dove grande è stato in questi anni l’impegno di Atc per trovare a tutte le quasi 300 famiglie di inquilini una nuova e adeguata sistemazione. La scelta strategica del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia è stata quindi quella di procedere in via prioritaria con un importante intervento di ristrutturazione, a partire dal necessario consolidamento degli edifici, mantenendo naturalmente la destinazione d’uso dedicata ad edilizia sociale.

"In mente abbiamo una riqualificazione complessiva – spiega il presidente dell’Atc del Piemonte Centrale, Emilio Bolla - che faccia di corso Racconigi un quartiere di edilizia sociale che sia “il modello” di altri che verranno. L’obiettivo è una rigenerazione urbana che contempli sia i necessari interventi strutturali di consolidamento e riqualificazione energetica, sia una progettazione innovativa in grado di garantire ai futuri residenti servizi, come una portineria sociale, spazi comuni per progetti di aggregazione e buon vicinato e azioni di solidarietà per i più fragili".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium