Eventi | 22 luglio 2021, 16:08

TOdays, quattro giorni di musica per superare la paura: "Siamo quasi al tutto esaurito"

Il festival si terrà dal 26 al 29 agosto nel grande prato dello sPAZIO211. L'assessora Leon: "Con il Grenn Pass potremmo aumentare la capienza"

TOdays, quattro giorni di musica per superare la paura: "Siamo quasi al tutto esaurito"

Un giorno in più rispetto alla programmazione abituale, per recuperare ciò che la pandemia aveva cancellato nel 2020 e rilanciare il festival con quattro ore piene di concerto ogni sera. E' stata presentata ufficialmente oggi la nuova edizione di TOdays, che si terrà nel prato dello sPAZIO211 dal 26 al 29 agosto: un evento che torna a celebrare la musica internazionale seguendo un solo imperativo, tornare a vivere emozioni dal vivo con tutti i nostri sensi.

Il direttore Gozzi: "La musica contro la paura"

"Il Covid ci ha costretto a indossare una mascherina per proteggere bocca e naso, ma ci ha anche coperto gli occhi e le orecchie impedendoci di ascoltare musica e fruire delle bellezza. Ora torniamo a riappropriarcene". Così il direttore artistico di TOdays Gianluca Gozzi, riallacciandosi a uno degli eventi clou in calendario: la sonorizzazione a cura di Teho Teardo del cortometraggio A main falling - rivisitazione del film La jetée di Chris Marker del 1962 -, con la partecipazione dell'attore Michele Riondino. "Non per sostituire la bellissima musica originale - spiega lo stesso Teardo -, ma per trovare un altro punto di osservazione che mi permettesse di leggere da un'altra prospettiva anche il momento che stiamo vivendo". 

Quasi esauriti biglietti e abbonamenti

E la voglia di festival è ben dimostrata dal successo delle prevendite, che hanno registrato l'80% dei biglietti venduti, con la serata di sabato 28 quasi sold out. "Non appena avremo indicazioni sull'uso del Green Pass - ha commentato l'assessora alla cultura Francesca Leon -, è possibile che la capienza dell'arena venga aumentata".

Gli artisti

Come già annunciato il mese scorso, la headline di TOdays vanta la presenza di Working Men's Club, Dry Cleaning, Andrea Laszlo De Simone, I hate my village, Black Midi, il già citato Teho Teardo, Iosonouncane, Black Country New Road, The Comet is Coming, Arlo Parks, Motta, Shame, Tuttifenomeni e Les Amazones d'Afrique. Programma completo disponibile su todaysfestival.com 

Eventi al Parco Peccei e nell'ex INCET

Gli appuntamenti diurni si svolgeranno invece alla ex fabbrica INCET: qui, opinion maker, giovani artisti, professionisti, produttori di talenti si incontreranno per discutere di industria musicale e differenti linguaggi in campo artistico e sociale, scambiandosi esperienze in momenti di formazione. 

Ad affiancare il palco principale, sabato e domenica pomeriggio è previsto un ulteriore spazio a ingresso gratuito (su prenotazione), il parco Aurelio Peccei

Manuela Marascio

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium