Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Cronaca | 25 luglio 2021, 08:40

Calci, pugni e pietre all'autista che aveva chiesto di indossare la mascherina sul bus: presa baby gang

Individuati e denunciati dai Carabinieri autori aggressione autista di bus di linea, sei denunce

il bus in cui è avvenuta l'aggressione

il bus in cui è avvenuta l'aggressione

I Carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno denunciato alla Procura della Repubblica Ordinaria di Ivrea e Minorile di Torino 6 giovani (2 maggiorenni e 4 minori, questi ultimi di età compresa tra i 15 e i 17 anni, residenti a Cuorgnè e Tavagnasco (TO), autori dell’aggressione avvenuta qualche settimana fa, nel comune di Castellamonte, nei confronti di un autista di un autobus della società trasporti “V.I.M.U.”.

I giovani, alcuni dei quali con precedenti di polizia e già noti alle forze dell’ordine per analoghe intemperanze, si erano infatti resi responsabili, nella sera del 25 giugno scorso, del citato episodio di violenza sull’autobus di linea  - nella tratta Cuorgnè/Ivrea - inveendo inizialmente nei confronti dell’autista che li aveva redarguiti mentre salivano sul mezzo a seguito del mancato utilizzo della mascherina di protezione individuale, per poi aggredirlo violentemente, all’atto della discesa e fuori dalla vettura, con calci e pugni, lanciandogli altresì una pietra mentre si allontanavano.

Nella circostanza, i militari delle Stazioni di Castellamonte e Cuorgnè, a conclusione dell’attività d’indagine, utilizzando gli elementi descrittivi forniti dalla vittima e dai testimoni e visionando le riprese delle telecamere di sorveglianza presenti in area, riuscivano a risalire e identificare compiutamente i 6 aggressori.

I giovani sono stati quindi denunciati e segnalati rispettivamente alla Procura Ordinaria di Ivrea e Minorile di Torino per “lesioni personali e violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale, in concorso”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium