/ 

| 27 luglio 2021, 15:12

La Città di Venaria vince il bando per il nuovo Distretto del Commercio

Entro l’anno arriveranno le nuove risorse pubbliche

La Città di Venaria vince il bando per il nuovo Distretto del Commercio

La Regione Piemonte ha inserito anche Venaria Reale tra i Comuni che hanno partecipato e ottenuto il finanziamento per la costituzione dei Distretti Urbani del Commercio. In questa fase, si predispone la squadra di lavoro per passare alla fase operativa, in cui saranno impegnate ulteriori risorse per la realizzazione e il programma del Distretto. Complessivamente, per le tre fasi del progetto (partecipazione al bando, preparazione ed individuazione di un manager per studio e fattibilità, finanziamento progetto in toto e azione sul territorio), sono destinate risorse per un milione di euro. Questa seconda fase ha, come  contributo massimo, 20.000 euro per ogni ente locale.

Un risultato notevole, che permetterà sin da subito, accedendo a questi finanziamenti pubblici, di svolgere consulenze per semplificare gli iter normativi in ambito commerciale, realizzare progetti di riqualificazione dell’arredo urbano, eventuali isole pedonali, proporre la realizzazione di parcheggi e spazi dedicati al co-working con «portali-vetrina», altro e ancora.

Il sindaco Fabio Giulivi dichiara «Un risultato importante che giunge in un momento in cui le nostre imprese commerciali hanno la necessità di una nuova programmazione. Il percorso voluto dalla Regione prevede tre fasi: il primo era la partecipazione al bando, la seconda fase – quella attuale - riguarda l’aggiudicazione delle prime risorse per la strutturazione interna del distretto con l’individuazione di un manager, la formazione e lo studio del progetto strategico per il territorio. Infine, la terza fase, riguarda proprio il finanziamento del progetto stesso».
L’obiettivo principale è la creazione del Distretto del Commercio come ambito urbanistico e modello di governance che possa durare nel tempo, che sappia svolgere attività di fundraising e che sia in grado di creare una community che coinvolga attori pubblici e privati.

Monica Federico, assessore alle Attività Economiche e Produttive, Commercio, Lavoro, Turismo, Agricoltura «Ringrazio la Regione Piemonte, il presidente Alberto Cirio e l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Vittoria Poggio, per il progetto. Per la preziosa collaborazione, ringrazio anche le Associazioni di Categoria. Inoltre, ringrazio gli uffici comunali preposti, che si sono impegnati alacremente per la presentazione del bando, di cui questa Amministrazione ha saputo coglierne l’importanza per il territorio. Sottolineo l’importanza del Piano Strategico, che sarà avviato a partire dallo studio delle dinamiche del commercio di Venaria Reale, con il supporto delle Associazioni dei Commercianti rappresentative sul territorio.

Ora, con il finanziamento certo da parte della Regione Piemonte, non ci resta che metterci tutti a lavorare per sfruttare al meglio questa opportunità».

È la prima volta che Venaria Reale partecipa ad un progetto simile, in cui, per le imprese, vi è la possibilità di usare strumenti adeguati per rafforzare la concorrenza del commercio di vicinato nei confronti di realtà nazionali e internazionali, più strutturate dal punto di vista della sostenibilità economica.
La Regione Piemonte con l’istituzione dei Distretti del Commercio ha voluto introdurre modelli innovativi di sviluppo del settore commerciale per sostenere e rilanciare il commercio con strategie sinergiche di sviluppo economico e di risposta a necessità in particolari momenti di emergenze economiche e sociali.
L’obiettivo è appunto quello di coinvolgere non solo i Comuni e le organizzazioni delle imprese, ma tutte le forze economiche presenti in un definito ambito territoriale nella creazione di uno strumento, quale il Distretto del Commercio, che permetta di sviluppare politiche comuni, strategie e programmi in grado di aiutare a superare situazioni di difficoltà come l’attuale emergenza Covid-19 e di porre le basi per un rilancio del settore della distribuzione commerciale.

Una volta istituiti i Distretti del Commercio in Piemonte, verranno proposte dall’Amministrazione regionale specifici bandi finalizzati alla valorizzazione del commercio in tutte le sue forme: dalle misure specifiche per le micro e piccole imprese del commercio e loro forme associative al sostegno della riqualificazione dell’ambito distrettuale, alla sistemazione delle aree mercatali.
Con questa operazione sarà possibile ridurre il fenomeno della dismissione degli usi commerciali nei contesti urbani, valorizzando nello stesso tempo i luoghi più tradizionali attraverso i cosiddetti “centri commerciali naturali”.
Si unisce al raggiungimento di questo risultato, il fattivo contributo delle Associazioni di Categoria, Ascom Confcommercio e Confesercenti, che contano sul territorio, rispettivamente 211 e 150 imprese associate.
Dichiara il presidente Ascom locale, Christian Contu «Un grande risultato! Un progetto al quale abbiamo creduto sin da subito. I nostri uffici bene hanno interpretato l’importanza di questa operazione, spendendosi per portare a casa soluzioni utili ad impostare una rinascita per il commercio venariese. Solo un forte lavoro di squadra tra i vari attori coinvolti, potrà fare decollare Venaria Reale e le sue imprese commerciali, verso obiettivi che sapranno far ricadere sulla nostra città il frutto positivo del lavoro di tutti».
Alberto Alberetto, presidente Confesercenti Venaria Reale «Siamo contenti di poter collaborare con l’Amministrazione comunale e contribuire allo sviluppo locale, grazie alle possibilità che il nuovo Distretto del Commercio potrà offrire».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium