/ Cronaca

Cronaca | 03 agosto 2021, 18:15

Roberto Caffio è il nuovo capo di gabinetto della Questura

Originario di Bolzano, ha lavorato a Roma con gli ex capi della polizia Pansa e Gabrielli. “La città e il territorio li conosco parzialmente, ieri sono stato in Val di Susa e nei prossimi giorni visiterò alcune aree di Torino”

Roberto Caffio è il nuovo capo di gabinetto della Questura

È in servizio da ieri negli uffici di corso Vinzaglio, Roberto Caffio, 53 anni, nuovo capo di gabinetto della questura di Torino.

Nato a Bolzano, Caffio si è laureato in giurisprudenza all'Università di Bologna e nel corso della sua carriera ha ricoperto prestigiosi incarichi. È stato capo di gabinetto e dirigente della Digos alla questura di Bolzano e, dal 2008, ha lavorato a Roma, prima in questura, con incarico di responsabile della sezione Ordine pubblico dell'ufficio di gabinetto e, dal 2013, al Dipartimento della pubblica sicurezza. Ha quindi prestato servizio nella segreteria del capo della polizia, quale diretto collaboratore dei prefetti Pansa e Gabrielli. Promosso primo dirigente nel gennaio del 2019, prima del nuovo incarico torinese, ha assunto la dirigenza della Divisione polizia anticrimine della questura di Terni.

La città e il territorio li conosco parzialmente - ha detto Caffio incontrando i giornalisti - ieri sono stato in Val di Susa e nei prossimi giorni visiterò i luoghi di Torino dove si registrano maggiori problemi di ordine pubblico”.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium