/ Sport

Sport | 07 agosto 2021, 16:37

‘Pinerolo Boys’, una stagione memorabile seguita lontano dal palazzetto

La tifoseria delle ragazze del volley di A2 commenta l’anno appena trascorso e guarda al prossimo campionato che si disputerà a Villafranca Piemonte

Antonio Parlangeli al centro con altri due ‘Pinerolo Boys’ (foto di Cinzia Consolati)

Antonio Parlangeli al centro con altri due ‘Pinerolo Boys’ (foto di Cinzia Consolati)

Il grande calore e coinvolgimento della tifoseria dei ‘Pinerolo Boys’, capitanati da Antonio Parlangeli, è ciò da sempre ha caratterizzato le partite delle ragazze dell’Eurospin Ford Sara Pinerolo. Ma, in tempo di Covid, questo elemento fondamentale, spesso definito dalle stesse atlete come il settimo giocatore in campo, è venuto meno. Con le partite giocate a porte chiuse, non è stato certo semplice far sentire la propria vicinanza e sostegno e, questa carenza, è stata molto sentita dalla tifoseria. “L’abbiamo vissuta molto male. Quando, ad inizio campionato, abbiamo capito che non sarebbe stato possibile accedere al Palazzetto a causa delle strette misure di sicurezza anti-Covid, per noi è stato un duro colpo – racconta Parlangeli –. È venuto a mancare il fattore umano, l’approccio con le ragazze, e non abbiamo potuto offrire la meritata accoglienza alle nuove arrivate, con cui non abbiamo avuto modo di instaurare dei legami coinvolgenti”.

I tifosi hanno dovuto reinventarsi e trovare strade alternative per far sentire il calore della città di Pinerolo e dei suoi tifosi. Così, non potendolo fare fisicamente, ci siamo affidati ai social attraverso la pubblicazione di parole, pensieri e frasi che potessero incoraggiarle e motivarle” prosegue un altro membro della tifoseria. “Le ragazze, dal canto loro, ci hanno regalato una stagione memorabile e questa è stata una grande soddisfazione, non solo perché sono arrivate ad un passo dalla promozione, ma anche perché sono riuscite ad affrontare, con grande professionalità, tutte le difficoltà che si sono presentate. Doversi fermare a causa di atlete positive e poi dover ritrovare la giusta forma fisica per ritornare in campo ed affrontare, a volte, gare ravvicinate, non è cosa da poco. Questo fattore ci ha fatto amare ed apprezzare ancora di più queste ragazze” spiega Parlangeli.

Anche la prossima stagione, però, si preannuncia tutt’altro che rosea per la tifoseria che, solo pochi giorni fa, ha dovuto incassare un altro duro colpo. Infatti, dopo l’iniziale esclusione della squadra pinerolese da parte della Federazione e della Lega e conseguente ricorso della società, si è arrivati alla soluzione di giocare a Villafranca Piemonte le partite casalinghe: “È una notizia dolce-amara. Da una parte siamo felici che la squadra sia stata riammessa ma, dall’altra, giocare le partite fuori ha aperto una grande ferita. Dover ‘emigrare’ a Villafranca, lasciando lo storico fortino del ‘Palabombonera’ non è affatto piacevole. Purtroppo, credo che da parte della Lega e anche dell’Amministrazione comunale ci sia stata una scarsa lungimiranza” commenta Parlangeli. Una cosa è certa: i Pinerolo Boys hanno tutte le intenzioni di superare gli ostacoli che si troveranno davanti: “Nello sport la presenza del pubblico è fondamentale, senza, come accaduto quest’anno, è una tristezza unica. La nostra speranza, adesso più che mai, è di poter comunque essere presenti alle partite. Nonostante le norme in atto noi faremo tutto il possibile per portare il nostro sostegno alle ragazze e grazie alla fede e all’amore che proviamo per questa squadra, sono certo che supereremo ogni ostacolo”.

 

Cinzia Consolati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium