/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 17 agosto 2021, 19:25

Caos rinnovo concessioni mercati, solo a Torino un centinaio di famiglie rischiano di perdere il lavoro per formalità burocratiche

Associazioni pronte alla mobilitazione. Chiesto l'intervento urgente del presidente Cirio, la Regione ha già informato i Comuni che hanno tempo fino a 90 dopo la fine dello stato di emergenza per ultimare le pratiche

foto di repertorio

L'intervento del governatore Alberto Cirio per sbloccare "il caos delle concessioni agli ambulanti" è stato chiesto dall'associazione di categoria Goia.

"Oltre alla pandemia sanitaria ed economica - si legge nel comunicato - questo biennio ha significato per oltre 200mila imprese italiane operanti nel commercio su aree pubbliche il rinnovo dodecennale delle concessioni", ma ora "a causa di alcune formalità burocratiche, "un centinaio di famiglie solo a Torino rischiano di Trovarsi senza lavoro".

"Stiamo parlando - dice Giancarlo Nardozzi, presidente nazionale di Goia Fenapi - di una crisi di dimensioni paragonabili all'Embraco. Per questo ho chiesto al presidente Cirio di intervenire con urgenza".

Già nei mesi scorsi l'associazione aveva proposto di posticipare gli adempimenti regionali a carico degli operatori per non sovraccaricare gli uffici comunali e rendere le procedure "più semplici e chiare a tutti".

"Solo a Torino sottolinea - sottolinea il Goia - le concessioni da rinnovare sono migliaia". Una proroga tecnica è stata concessa dal Parlamento fino al marzo del 2022. Manca però "il via libera della Regione, che al momento non è arrivato".

La Regione, comunque, ha già comunicato il 3 agosto ai Comuni che hanno tempo fino a 90 dopo la fine dello stato di emergenza per ultimare le pratiche, secondo quanto indicato dal Governo. Nella sostanza, quindi, l'intervento richiesto dal Goia è stato fatto da un paio di settimane dalla presidenza Cirio.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium