Elezioni comune di Torino

 / Politica

Politica | 09 settembre 2021, 23:05

Salvini lancia Damilano: “Faremo di tutto per vincere al primo turno. Alleanza Pd-Cinque Stelle? Ora i torinesi sanno” [VIDEO e FOTO]

Il leader della Lega, in piazza Solferino per sostenere il candidato del centrodestra, però ammette: "Io con Chiara Appendino ho lavorato bene”. Damilano: "Sono le elezioni più importanti dal Dopoguerra a oggi"

Matteo Salvini a Torino

Matteo Salvini a Torino

"Faremo di tutto per vincere al primo turno”. Sorridente, motivato ed energico. E’ il Matteo Salvini di sempre quello che questa sera, in piazza Solferino, ha arringato i torinesi chiedendogli di votare e di far votare Paolo Damilano, candidato sindaco del centrodestra. 

Non vedo l’ora che arrivi il 3 ottobre, a Torino mi aspetto che la Lega cresca: sento un’aria buona” ha affermato il leader della Lega, ammettendo però della fatica ‘storica’ del suo partito nel capoluogo piemontese. Per Salvini però, i tempi paiono essere maturi per un cambio di passo, anche grazie a candidature importanti come quella dell’assessore regionale Fabrizio Ricca, della parlamentare Elena Maccanti, di giovani come Alberto Gravagno e a persone provenienti dalla società civile, come il dipendente regionale Arturo Martini e il granatissimo Domenico Beccaria: “Sono felice delle liste fatte, che per la metà sono composte da gente senza la tessera della Lega in tasca, quindi c'è una parte della città che ci crede". 

L’obiettivo della coalizione è quello di vincere le elezioni già il 4 ottobre, mentre quello della Lega di essere il primo partito all’ombra della Mole: “Sicuramente miglioreremo - ha detto Salvini - spero che non ci fermeremo al 49,9%, e che almeno a Torino la partita venga chiusa al primo turno. Poi ovviamente l'ambizione è che all'interno del centrodestra la Lega sia la prima forza politica. Però il mio avversario è a sinistra, non ho avversari nel centrodestra"

Inevitabili poi le lodi a Paolo Damilano, definito “l’uomo giusto al posto giusto”. Una scelta rivendicata con forza da Salvini: "Sono orgoglioso di avere portato tutta la coalizione, a Torino e non solo a Torino, a scelte civiche".  "Per una città industriale come Torino, che negli ultimi anni ha sofferto e perso occasioni - ha detto il leader della Lega -, avere un imprenditore che rilanci il tessuto economico della città e usi bene i fondi europei, penso sia la scelta giusta”

Pronto a tutto per vincere anche Paolo Damilano, che ha ribadito ai torinesi l’importanza di queste elezioni: “Sono le elezioni più importanti dal Dopoguerra a oggi”. "Giovani mettete il coraggio e andate a votare", è l'appello alle urne dell'aspirante primo cittadino, applaudito durante il suo intervento sul palco.

 

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium