Conversazioni | 19 settembre 2021, 08:11

Rabbia e abitudini

Oggi andiamo a Est e trattiamo la visione di Confucio del sé, la visione di Confucio di come potremmo vivere una buona vita

Rabbia e abitudini

Oggi andiamo a Est e trattiamo la visione di Confucio del sé, la visione di Confucio di come potremmo vivere una buona vita.

Normalmente si pensa che abbiamo un vero sé pre-regalato qui dentro di noi: dove si trova? Come facciamo a trovarlo? Ma esiste? Ma cosa siamo alla nascita? Siamo un miscuglio di diverse energie, facoltà: una bella insalata mista. Poi piano piano diventiamo noi, sempre un’insalata mista ma con dei sapori prominenti. Come diventiamo noi? Logicamente dipende da come viviamo la nostra vita. Un bambino incontra i genitori e gli amici e cosa succede in questo momento? Potrebbe essere felice o triste, dipende dal momento. Immaginiamo che uno dei genitori gli sorrida e allora cosa accade? Il bambino risponde al sorriso. Quel sorriso trascina fuori dal bambino un sentimento: in questo caso un’energia di felicità.

Insomma, siamo tirati emotivamente dal mondo, da quello che ci succede. Ci vengono tirate fuori le emozioni e piano piano si costruisce noi stessi. Immaginate che urliamo contro mio figlio: cosa succede il lui? Quelle urla gli tirano fuori un senso di rabbia, o smarrimento, o impotenza. Rispondiamo alle persone e al mondo e così facendo ci costruiamo. L'idea di trovare un vero sé dentro di sé è forse un mito della nostra società contemporanea. Dentro di sé trovi quello che le abitudini hanno creato, se trovi qualcosa. Cambiando le abitudini si cambia.

Io… io sono quella che compra molti libri e non li legge, posso anche divenire colei che li compra e li legge. Quale è il mio vero sé: forse se giorno per giorno cambio le abitudini che non mi piacciono sostituendole con delle nuove mi modifico e tiro fuori la felicità invece che la rabbia dentro di me.

Barbara Gabriella Renzi

Leggi tutte le notizie di CONVERSAZIONI ›

Barbara Gabriella Renzi

Salve! Mi chiamo Barbara Gabriella. Sono appassionata di filosofia, psicologia e letteratura. Ho scritto e scrivo di filosofia e anche i miei brevi racconti hanno sempre un risvolto filosofico e psicologico.
Ho all’attivo articoli e libri in inglese e in italiano su vari argomenti: filosofia della scienza, dell’ambiente e del linguaggio. In particolare mi sono interessata di metafore dal punto di vista cognitivo e ho puntato le mie analisi sulla loro abilità di strutturare il nostro modo di pensare e la nostra visione del mondo.
Mi piacciono i gatti e anche i cani ma purtroppo vivo senza animali. Adoro il mare e la sua canzone e la montagna d’estate quando si cammina sui sentieri e ci si immerge nella natura. Tra i viottoli e le mulattiere, lì, i miei passi danno il ritmo ai miei pensieri. Vivo a Berlino e ne sono contenta.

Conversazioni
La filosofia trova spazio nella vita di tutti i giorni: sicuramente è qualcosa di astratto ma questo non vuol dire che sia lontana da noi, anzi! La filosofia è un fattore fondamentale nella nostra vita e ci potrebbe aiutare a condurre un’esistenza soddisfacente. Non lasciamola a pochi esperti che parlano fra loro ma portiamola nel nostro salotto e al bar e parliamo di felicità e dei suoi segreti, di ansia e anche di cambiamento climatico, perché no? Discutiamo di amore e, magari, anche dell’importanza della solitudine in alcuni casi. Iniziamo a ragionare insieme su questi concetti e rendiamoli parte della nostra quotidianità per vivere meglio: in fondo una vita che non sia pensata è una vita non completamente vissuta, forse. Voi cosa ne pensate?

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium