/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 20 settembre 2021, 19:26

Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, approvato il nuovo statuto

La Presidente Paola Zini ha rassegnato le sue dimissioni. Decadono il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Revisori dei Conti

Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, approvato il nuovo statuto

 

Si è tenuta nel pomeriggio di oggi, lunedì 20 settembre, presso la Reggia Venaria, l’Assemblea dei Soci del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude presieduta dalla Presidente Paola Zini. Erano presenti il Ministero della Cultura rappresentato da Beatrice Bentivoglio Ravasio, la Regione Piemonte rappresentata dall’Assessore alla Cultura Vittoria Poggio, la Città di Venaria Reale rappresentata dal Sindaco Fabio Giulivi, la Fondazione Compagnia di San Paolo rappresentata da Alberto Anfossi, la Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura rappresentata da Laura Fornara, e il Collegio dei Revisori dei Conti.

La Presidente Paola Zini, prima della discussione dello Statuto, ha rassegnato le sue dimissioni dichiarando: "Rassegno le mie dimissioni in quanto il mantenimento della norma transitoria di cui all’art. 17, voluta dai soci all’unanimità, provoca la decadenza del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Revisori dei Conti, ma non quella del Presidente. In tale quadro ho compiuto questa scelta proprio per evitare decisioni lacunose o potenzialmente discutibili e impugnabili anche in futuro, nonché per lasciare ai soci totale libertà di proseguire secondo le loro convinzioni, i loro orientamenti e intendimenti politici".

L'Assemblea ha approvato all’unanimità il nuovo Statuto del Consorzio. La riformulazione del testo prevede come novità principale il ritorno di un rappresentante della Città di Venaria Reale - socio fondatore del Consorzio - all’interno del Consiglio di Amministrazione, che passa pertanto da cinque a sei componenti. Inoltre, con il nuovo atto, ai poteri di straordinaria amministrazione attribuiti al CdA, vengono ora aggiunti quelli di ordinaria amministrazione.

In conseguenza della modifica dell’assetto regolamentare, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Revisori dei Conti decadono, e i soci dovranno quindi provvedere alla ricostituzione degli organi del Consorzio.

Il sindaco di Venaria, Fabio Giulivi: "La riformulazione del testo prevede come novità principale proprio il ritorno di un rappresentante della Città di Venaria Reale - socio fondatore del Consorzio - all’interno del Consiglio di Amministrazione dopo oltre 10 anni". "Si tratta di una giornata storica per la nostra Città - prosegue il Sindaco -. Un grande risultato costruito con serietà e credibilità istituzionale, che comporterà un rafforzamento ulteriore dei rapporti sinergici con la Reggia a beneficio di tutti".

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium