/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2021, 15:15

Torna la protesta di Fridays for Future: venerdì 24 appuntamento in piazza Statuto

I giovani a difesa dell’ambiente chiedono ai candidati sindaco di Torino un piano anti-emissioni

Luca Sardo

Torna la protesta Fridays for Future: venerdì appuntamento in piazza Statuto

Tornano a farsi sentire a Torino i giovani di Fridays for Future. L’appuntamento è per venerdì 24 settembre, alle ore 9.30, in piazza Statuto, in occasione dello sciopero globale per il clima. Una manifestazione finalmente in movimento, con il corteo che proseguirà in via Cernaia, via Pietro Micca per poi concludersi in piazza Castello.

"Fondamentale ripartire in modo diverso"

L’evento è stato presentato questa mattina in piazza Baldissera, tra i punti più trafficati della città. “Ogni anno a Torino l’inquinamento atmosferico uccide 900 persone - spiega Luca Sardo, referente cittadino di Fridays for Future - questo sciopero si terrà in un momento particolare perché stiamo uscendo da una pandemia e quindi è fondamentale ripartire in un modo diverso rispetto al passato, investendo su energie rinnovabili, trasporto pubblico e su una società davvero sostenibile”.

Nel frattempo, aspettando le elezioni comunali, Fridays for Future ha chiesto a ogni candidato di presentare un piano dettagliato di riduzione delle emissioni, coerente con l’obiettivo di azzeramento entro il 2035.

"Serve la riconversione ecologica"

Torino emette ogni anno 3 milioni tonnellate di Co2 - aggiungono gli organizzatori - 2 milioni e 300 mila derivano dagli edifici, dalle attrezzature e dagli impianti, mentre 700 mila dai trasporti. La riconversione ecologica deve essere portata avanti supportando le fasce più deboli e tutelando i lavoratori che operano nei settori oggetto della riconversione”.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium