Cronaca | 24 settembre 2021, 12:50

Minacce di morte a Giovanni Toti, denunciato un 36enne no vax torinese (VIDEO)

L’indagine degli agenti della Polizia Postale di Genova e Torino è partita da un esposto dello staff del governatore della Liguria

giovanni toti

Minacce di morte a Giovanni Toti, denunciato un 36enne no vax di Torino

Io ti sbudello!”, oppure “Se ti becco ti do tante di quelle mazzate…” o ancora “Quante botte ti darei…”. Erano di questo tenore gli insulti e le minacce anonime che il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti riceveva ogni giorno, da più di un mese, sui suoi account social.

La Polizia di Genova, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha portato a termine un’operazione perquisendo l’appartamento di un indagato, sequestrando degli account social e dei device con i quali venivano perpetrate le minacce ed al deferimento di M.R. all’autorità giudiziaria.

L’indagine degli uomini della Polizia Postale di Genova e Torino è partita da un esposto dello staff del Presidente alla stessa Polizia Postale. Gli investigatori hanno letto nell’odio che traspariva da quei messaggi la determinazione di chi sarebbe potuto passare dalle parole ai fatti e si sono messi al lavoro per individuare l’autore delle minacce.

Dopo una serrata e complessa attività di indagine, gli esperti hanno riscontrato che a minare la serenità di Giovanni Toti era un uomo, un No Vax trentaseienne esperto di arti marziali di Torino, con l’hobby del canto e numerosi precedenti penali, segno che il Governatore, forse, qualche rischio lo correva realmente.

redazione

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium