/ Politica

Politica | 26 settembre 2021, 13:50

Giorgetti a Torino lancia la volata a Damilano: "Proposta convincente". E sulle divisioni: "La Lega è una"

Il Ministro incontrerà gli ex Embraco: "Si deve fare un discorso di verità. Non smetterà impegno del Mise per cercare un investitore che possa permettere un futuro nel lungo termine"

Giorgetti a Torino lancia la volata a Damilano: "Proposta convincente". E sulle divisioni: "La Lega è una"

La vertenza degli ex Embraco è "un problema aperto da tre anni. In passato ci sono state delle promesse un po' campate per aria. Più tardi credo incontrerò i lavoratori, a cui si deve fare un discorso di verità e parlare in modo serio". A dirlo è il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, al termine della visita al Competence Center di Mirafiori. Ad accompagnarlo, oltre al candidato sindaco del centrodestra Paolo Damilano, il rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco e il Presidente degli Industriali Giorgio Marsiaj. 

"Su Embraco impegno del Mise" 

L'esponente della Lega ha sottolineato come questa realtà "si è incancrenita nel tempo per le risposte. Quindi agli operai bisogna fare un discorso di serietà, anche realistico. Non smette e non smetterà l'impegno del Mise, insieme anche alle istituzioni locali, per cercare qualche investitore che possa permettere un futuro nel lungo termine". 

Intel a Mirafiori: "Qui ci sono talenti e capacità" 

Ed in tema industriale Giorgetti ha ribadito il suo sostegno per l'insediamento della fabbrica di microchip Intel a Torino. "Ci siamo messi in concorrenza internazionale - ha spiegato - con la Germania e la Francia per questo investimento che vuole fare Intel. Nelle prossime settimane arriveremo all'accordo finale: prima di tutto dobbiamo vincere come Italia e poi, all'interno del paese, la competizione è su dati geografici ma anche soprattutto sulle competenze e sulla capacità di offrire competenze per il futuro. Per questo motivo ho proposto la candidatura di Torino e in particolare Mirafiori perché ritengo che qui ci siano talenti, capacità, intelligenze, innovazione assolutamente adatte per un investimento di quel tipo. Vedremo come va a finire perché un investimento di questo tipo cambia completamente la prospettiva futura dell'area che sarà individuata". 

"Damilano proposta convincente" 

E la visita di Giorgetti è stata l'occasione anche per lanciare la volata finale a Damilano, in vista delle Amministrative del prossimo weekend. "Quando si vota è sempre importante e quando si presentano candidati eccellenti si è tranquilli: noi su Torino abbiamo una proposta convincente e quindi guardiamo con fiducia a queste elezioni". E sempre in tema politico, sulla rottura all'interno della Lega tra un'ala governativa più vicina a lui e un'altra a Salvini, ha replicato: "Ognuno ha la sua sensibilità ma la Lega è una è sempre stato così. Io ho sempre fatto l'esempio della squadra di calcio dove ci sono i ruoli, c'è chi fa il portiere, chi gioca in attacco, chi passa il pallone. Io ad esempio ho sempre fatto il portiere, evidentemente ero capace di parare ma non di segnare, così ha deciso l'allenatore". 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium