/ Politica

Politica | 06 ottobre 2021, 15:25

Luca Deri si riconferma presidente della Circoscrizione 7: “Premiato il nostro impegno"

Il centrosinistra vince senza storia: 49,57 % contro 33,54. In consiglio potrebbe entrare anche Max Casacci dei Subsonica

Luca Deri

Luca Deri si riconferma presidente della Circoscrizione 7: “Premiato il nostro impegno"

Luca Deri si è riconfermato presidente della Circoscrizione 7 di Torino, con la coalizione di centrosinistra in grado di sfiorare il 50% dei voti (49,57% il risultato finale). La candidata del centrodestra, l'esponente di Fratelli d'Italia Patrizia Alessi, nonostante i pronostici che la davano in netta ripresa rispetto al recente passato non è riuscita a sfondare e si è assestata al 33,54%.

Premiate le nostre azioni politiche”

Se non è stato un plebiscito, poco ci è mancato: “I cittadini - ha sottolineato lo stesso Deri –hanno premiato le nostra azioni politiche fatte di pedonalizzazioni, impianti sportivi, attenzione al sociale e presenza sul territorio: nei prossimi 5 anni completeremo quanto fatto in precedenza. Tuttavia, non ci fermeremo qui perché dobbiamo portare alla vittoria Stefano Lo Russo al ballottaggio: l'obiettivo sarà quello di confermare i nostri elettori e convincere chi non ci ha votato al primo turno; il trend, comunque, è quello di schierarsi dalla parte delle forze progressiste di centrosinistra”.

Non poteva esserci storia”

L'occasione è buona anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: “Questa – ha proseguito – è stata la miglior risposta a chi diceva che la 7 era quantomeno contendibile. Chi conosce minimamente il territorio sa che non poteva esserci storia, quando vai in giro e tutti ti riconoscono e ti salutano significa che come Giunta hai fatto un buon lavoro, partivamo da 5mila voti di vantaggio e siamo riusciti addirittura ad aumentarli; l'astensionismo ha colpito sia noi che il centrodestra, in alcuni territori è stato più alto perché ci sono problemi di lavoro, sicurezza e fiducia nelle istituzioni che dobbiamo cercare di recuperare”.

Il probabile nuovo Consiglio

Per quanto riguarda il Consiglio Circoscrizionale, in base alle percentuali raggiunte dalle coalizioni e dalle singole liste e in attesa dell'ufficialità definitiva, oltre al presidente Deri la maggioranza dovrebbe essere composta da 8 esponenti del Partito Democratico (Ernesto Ausilio, Marta Sara Inì, Silvio Sabatino, Giuseppe Cammarata, Maria Zindato, Michele Crispo, Francesco Martino e Sara Razzetti), 2 di Sinistra Ecologista (Luca La Vaille e Chiara Gasparri), 2 della Lista Civica Lo Russo Sindaco (Sol Ninni e Romano Luvison), 1 dei Moderati (Ferdinando D'Apice) e 1 di Torino Domani (il più votato è il chitarrista dei Subsonica Max Casacci).

All'opposizione lo schieramento più nutrito sarà, per forza di cose, quello del centro-destra che dovrebbe ottenere 8 consiglieri: oltre alla candidata Patrizia Alessi sono in attesa di nomina 2 esponenti di Fratelli d'Italia (Domenico Giovannini e Maria Luigia Antonacci), 2 della Lega (Daniele Moiso e Daniela Rodia), 2 di Torino Bellissima (Francesco Caria e Giulia Zaccaro) e 1 di Forza Italia (Francesca De Coll'). In corso Vercelli 15 ci sarà spazio anche per il candidato presidente di Movimento 5 Stelle-Europa Verde Francesco Paolo Lauria e per quello della sinistra Massimo Braschi.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium