Leggi tutte le notizie di BACKSTAGE ›

Eventi | 16 ottobre 2021, 12:30

Un concerto interamente dedicato al genio di Mozart per l'inaugurazione del Regio Metropolitano

Appuntamento stasera alle 20.30 al Conservatorio “Giuseppe Verdi”

conservatorio di torino

Un concerto interamente dedicato al geno di Mozart per l'inaugurazione del Regio Metropolitano

L’inaugurazione del Regio Metropolitano è sabato 16 ottobre alle ore 20.30 al Conservatorio “Giuseppe Verdi” con l’Orchestra del Teatro Regio diretta da Julian Rachlin, direttore e violino, in un programma dedicato interamente a Wolfgang Amadeus Mozart: il Concerto n. 3 in sol maggiore per violino e orchestra e la Sinfonia n. 40 in sol minore.

Considerato uno dei maggiori violinisti al mondo, Julian Rachlin – austriaco di origine lituana – debutta sul podio dell’Orchestra del Teatro Regio. Fra i più apprezzati artisti della scena internazionale, Rachlin affianca alla trentennale carriera di violinista quella di violista, direttore d’orchestra, musicista da camera, direttore artistico e ha al suo attivo incisioni con Deutsche Grammophon, Sony Classical e Warner Classics. Nel 1988, a soli 14 anni, ha vinto l’Eurovision Young Musician of the Year e successivamente è stato il più giovane solista a esibirsi con i Wiener Philharmoniker sotto la direzione di Riccardo Muti. Con il suo stile elegante e dinamico ha diretto le più note orchestre al mondo: Chicago Symphony Orchestra, Israel Philharmonic Orchestra, Royal Philharmonic Orchestra e le Orchestre Sinfoniche di Vienna, Birmingham, Nazionale della RAI di Torino. Rachlin è Direttore Ospite Principale della Turku Philharmonic Orchestra, della Kristiansand Symphony Orchestra ed è Collaboratore Artistico Principale della Royal Northern Sinfonia. Ha al suo attivo interessanti collaborazioni con compositori e artisti contemporanei del calibro di Krzysztof Penderecki, Giya Kancheli, Vangelis e Lera Auerbach. È apparso in film e ha collaborato con John Malkovich, Sir Roger Moore e Gérard Depardieu.

Se è nota la precoce vocazione di Mozart per gli strumenti a tastiera, che condurrà lo straordinario e giovanissimo clavicembalista e il celebrato pianista degli anni della maturità a una carriera concertistica molto intensa, meno noto è l’impegno del giovane Konzertmeister come violinista-compositore. Arte, quella del violino, appresa dal padre Leopold, virtuoso dello strumento. Il Concerto n. 3 per violino e orchestra in sol maggiore K 216 fu scritto da Mozart a diciannove anni, mentre era alle dipendenze del principe arcivescovo Colloredo a Salisburgo. Un Concerto che sembra introdurre l’ascoltatore in un luogo di serenità, in un’atmosfera pastorale. Nella seconda parte del concerto è prevista l’esecuzione della Sinfonia n. 40 in sol minore, fra le più alte pagine musicali di Mozart, composta nell’estate del 1788, seconda di un ciclo costituito dalla Sinfonia in mi bemolle maggiore e dalla Jupiter.

Regio Metropolitano si realizza con il fondamentale sostegno di Intesa Sanpaolo, Socio Fondatore del Teatro Regio e con il patrocinio della Città di Torino.

I prossimi appuntamenti di ottobre con Regio Metropolitano.
Sabato 23 all’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto con l’Orchestra e il Coro del Regio, diretti da Hartmut Haenchen in un concerto che prevede Das Schicksalslied (Canto del destino) e Begräbnisgesang (Canto funebre) di Johannes Brahms e la Sinfonia n. 3 in re minore Wagner-Symphonie di Anton Bruckner.
Venerdì 29 ottobre all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” La vita nuova, cantica di Ermanno Wolf-Ferrari su parole di Dante Alighieri; l’Orchestra, il Coro e il Coro di voci bianche del Regio sono diretti da Donato Renzetti, i cori sono istruiti rispettivamente da Andrea Secchi e Claudio Fenoglio.

L’attore Alessandro Preziosi, volto notissimo del cinema e raffinato interprete teatrale, che è già stato protagonista di numerosi spettacoli dedicati ad avvicinare il grande pubblico alla figura di Dante è la voce recitante; solisti, il baritono Vittorio Prato e il soprano Angela Nisi. Lo spettacolo viene presentato in occasione dell’Anno di Dante. La produzione sarà disponibile anche sulla piattaforma It’s Art a partire dal 12 novembre.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium