/ Eventi

Eventi | 23 ottobre 2021, 07:15

Il grande canottaggio torna all'Armida con la 15esima Rowing For Paris. Guardando già alle Paralimpiadi del 2024

Oggi e domani, 23 e 24 ottobre, la tradizionale regata dedicata ad atleti con disabilità vedrà protagonisti equipaggi di Francia, Inghilterra e Portogallo

canottieri - foto di repertorio

Il grande canottaggio torna all'Armida con la 15esima Rowing For Paris

Dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia di Covid-19, Torino si prepara ad accogliere la 15esima edizione della Rowing for Paris – Paralympic Games 2024. La tradizionale regata pararowing e Special Olympics firmata dalla Società Canottieri Armida si svolgerà oggi e domani, sabato 23 e domenica 24 ottobre, nel rispetto delle normative anti Covid.

L'evento, organizzato in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico Piemonte, il Comitato Regionale della Federazione Italiana Canottaggio e Special Olympics Italia, ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino ed è sostenuto da Banca Alpi Marittime, Di-Bi Abbigliamento Sportivo, Noberasco e Nocciolini Bonfante Chivasso.  

Alla manifestazione partecipano decine e decine di atleti con disabilità motoria, sensoriale e  intellettiva provenienti da tutta Italia e dall’estero. Saranno ben 15, oltre all'Armida, le società remiere presenti: si tratta di Accademia del Remo, Adria, Bradford Amateur Rowing Club (Inghilterra), Caprera, Esperia, Flora, France Aviron (Francia), Gavirate, Padova, San Miniato, Telimar, Tevere Remo, Velocior, Viana do Castelo (Portogallo) e VVF Tomei. La madrina dell'evento sarà l'ex canottiera Paola Grizzetti, olimpionica a Los Angeles 1984. 

La grande novità di questa edizione è rappresentata dal convegno “La rete dell'inclusione”, organizzato in collaborazione con l'ASL TO3 in partnership con SMAT e con il sostegno di Cristina Siletto Consulting e Noberasco, che si è tenuto ieri, venerdì 22 ottobre, con la partecipazione di associazioni e realtà territoriali impegnate nell'inclusione e nell'integrazione di persone con disabilità e/o difficoltà.

Tra gli argomenti trattati il riconoscimento della disabilità e del disagio, la collaborazione e il sostegno familiare, l'inserimento lavorativo e l'inclusione e il superamento delle barriere fisiche e mentali attraverso l'attività motoria e sportiva. 

Fiume, barche e remi si prenderanno l'intera scena nella mattinata di sabato, prima giornata di gare: a partire dalle 10 scenderanno in acqua, in ordine cronologico, gli equipaggi a 4 categoria Special Olympics impegnati nei turni preliminari sulla distanza di 250 metri; a seguire sono in programma le finali para-rowing sui 1000 metri riservate a singoli e doppi PR1, PR2, PR3 e open femminili e maschili e ai quartetti PR3 II misti.

Le competizioni ripartiranno alle 15 con le prove indoor al remoergometro, mentre la giornata si concluderà con le finali dei singoli e dei doppi Special Olympics sui 250 metri. Alle 17.30 ci sarà spazio per un momento di grande importanza con la premiazione degli atleti del canottaggio giunti 5° alle recenti Paralimpiadi di Tokyo 2020 nel 4+ PR3 misto, tra cui il portacolori dell'Armida Lorenzo Bernard, e nel 2x PR2 misto. 

Le regata riprenderà domenica mattina, a partire dalle 10, con le finali pararowing sui 500 metri dei singoli e dei doppi PR1, PR2, PR3, PR3 II e Open e dei quartetti PR3, PR3 II e Open; chiusura in bellezza con le finali dei quartetti Special Olympics sui 250 metri e con gli equipaggi 8 con. Ma non finisce qui, perché dopo le premiazioni e il pranzo di arrivederci ci sarà spazio per “Via le mani”, regata open femminile, maschile e mista promossa dalla Federazione Italiana Canottaggio e dall'Associazione Hands Off Women contro la violenza di genere e organizzata a Torino dall'Armida. Nel corso dell'evento verrà attivata una raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto all'Associazione Nazionale Telefono Rosa. 

L'organizzazione della Rowing for Paris rappresenta, per tutti i partecipanti, il primo passo verso il ritorno a una possibile normalità: "Per l'Armida – sottolinea il Presidente Gian Luigi Favero – si tratta di una vera e propria rinascita. Dopo un anno e mezzo di pandemia passata con la paura di perdere soci e un po' dello spirito che ci anima, infatti, siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo dimostrato anche dall'arrivo a Torino di tre squadre provenienti dall'estero, risultato mai ottenuto nelle precedenti 14 edizioni della regata. A questo si aggiunge un vero e proprio boom di ragazzi iscritti all'attività di pararowing, soprattutto per quanto riguarda la disabilità intellettiva dove abbiamo più di 70 atleti con almeno il doppio di richieste. Durante l'evento avremo modo di festeggiare anche il 5° posto alle Paralimpiadi del nostro Lorenzo Bernard e di ospitare la regata “Via le mani” contro la violenza di genere, un altro piccolo successo. L'unico rammarico è dato dal non poter ospitare il pubblico che era solito animare la nostra sede nei giorni di gara”.

 

LEGENDA CATEGORIE 

PARAROWING (Fonte Comitato Italiano Paralimpico) 

PR1: l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco; 

PR2: l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori; 

PR3: l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche; 

PR3 II: atleti con disabilità intellettiva che utilizzano tutto il corpo. 

SPECIAL OLYMPICS 

Atleti con disabilità intellettiva suddivisi in base al livello di abilità secondo i principi dell'omonimo movimento sportivo fondato da Eunice Kennedy Shriver negli Stati Uniti. Gli equipaggi sono formati al 50% da atleti partner senza disabilità.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium