Eventi | 26 ottobre 2021, 11:00

Doppio appuntamento all'ippodromo di Vinovo tra mercoledì e il 1° novembre

Torna il Gran Premio Orsi Mangelli e sbarca il paradressage con la torinese Carola Semperboni

retta d'arrivo a vinovo

Doppio appuntamento all'ippodromo di Vinovo tra mercoledì e il 1° novembre

Un antipasto sostanzioso e un piatto ricco nel giro di soli quattro giorni. L'Ippodromo di Vinovo ancora una volta conferma di essere pista da grandi eventi: lo farà mercoledì 27 ottobre con una giornata da otto corse per 83 partenti totali. Ancora di più lunedì 1° novembre, con il ritorno del 'Gran Premio Orsi Mangelli', che riporterà i migliori cavalli di tre anni in circolazione. E quel giorno ci sarà anche un gemellaggio da non perdere tra trotto e paradressage, con la premiazione dell'atleta olimpica torinese Carola Semperboni, la più giovane della spedizione azzurra a Tokyo 2020.

Il 27 ottobre la corsa più importante sarà il Premio Utah, doppio km con i cavalli su tre nastri. In fondo Zar Ross, allievo di Andrea Guzzinati, e Apocalypto che rientra in Italia portato dal suo proprietario Renè Legati. Da seguire anche Urora con Marco Smorgon, e Gambit Brodde del team Gocciadoro, rientrato anche lui dalla Svezia.

Nelle altre sette corse, che prenderanno il via alle 14,30, bello il Premio Elsinore, per due anni: Duma Neh D’Asti, il pupillo di Franco Ferrero al rientro dal mese di agosto, ma anche Due Italia, Dada Baba e Dhuhafirst. Da seguire anche anche la corsa riservata alla categoria dei gentlemen, che vedrà 11 cavalli impegnati dietro le ali dell’autostart sui due giri di pista.

Poi l'attenzione si sposterà sul 'Gran Premio Paolo e Osino Orsi Mangelli', Gruppo 1 da 300mila euro complessivi. Dopo il Derby, i 3 anni tornano e per la prima volta affronteranno batterie (intitolate alla memoria di Giuseppe e Vittorio Guzzinati) e finali.

Al via il 'Derby Winner' Charmant De Zack: l’allievo di Marco Smorgon non ha trovato un numero favorevole ma con Antonio Di Nardo non dovrebbe avere problemi. Nella batteria B invece Callmethebreeze, sempre con la guida di Andrea Guzzinati. Nella stessa corsa Capital Mail, team Mario Minopoli Jr. e Corazon Bar che questa volta Alessandro Gocciadoro affiderà a Santino Mollo. Il team Gocciadoro porterà a Vinovo anche Cronos Degli Dei, in questa prova con lo stesso Alessandro Gocciadoro al sulky, Cash Top con V.P. Dell’Annunziata, Cobra Killer Gar (ancora Gocciadoro), Cash Maker con Massimiliano Castaldo e Caramel Club con Santino Mollo. Ma attenzione pure a attenzione e Chuky Roc insieme a Filippo Rocca e Caio Titus Bond affidato ad Enrico Bellei.

Nel Mangelli Filly occhio a Calypso Di Poggio, ottama nelle recenti Oaks romane, oltre a Cash Bank Bigi, Clarissa e Cathrinelle. Tutte belle corse, da non perdere.

CAROLA SEMPERBONI: “A TOKYO HO ROTTO IL GHIACCIO"

Stella in mezzo alle stelle del trotto, Carola Semperboni sarà ospite d'onore nella giornata dell'Orsi Mangelli a Vinovo. Diciotto anni, a fine agosto ha vissuto l'emozione della sua prima Paralimpiade sfiorando insieme al fidato Paul l'ingresso in finale: “Sinceramente ero alla mia prima esperienza in un palcoscenico così importante e posso dire di essere soddisfatta. Certo però, a mente fredda, il nostro livello tecnico poteva essere migliore, ma è anche con queste esperienza che si cresce. Io poi sono una perfezionista, voglio sempre il meglio e so che con Paul posso ottenerlo. L'obiettivo adesso è continuare a crescere per presentarci a Parigi 2024 più forti e carichi”. A Vinovo intanto sarà festa: “Ci sono già stata, ma mai per assistere ad una riunione intera di trotto, C'è sempre una prima volta, come a Tokyo, e sono molto curiosa di scoprire questo mondo”.

redazione

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium