/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 27 ottobre 2021, 07:00

Fotografo matrimonio Bari: la ripresa dopo la pandemia, è tempo di conti

Francesco Caroli racconta le storie più belle attraverso i suoi servizi fotografici matrimoniali: con un’attività specializzata nel territorio di Bari e della Puglia ha saputo conquistare la fiducia di moltissimi sposi che da anni si affidano al suo team per le fotografie del giorno più bello e romantico.

Fotografo matrimonio Bari: la ripresa dopo la pandemia, è tempo di conti

Mesi di chiusure e regole restrittive hanno fatto rimandare o annullare numerose cerimonie: ci sono coppie che sono scoppiate e altre che hanno tenuto duro per poter celebrare il loro giorno speciale. Da giugno circa sono stati ripresi ufficialmente i matrimoni, sia quelli con rito civile che quelli con rito religioso. Nonostante la ripresa del settore che ha registrato una percentuale interessante, ci sono ancora tante regole da seguire.

Boom di matrimoni nel 2021: i dati

Se il 2020 è stato un anno a dir poco sfortunato per il settore wedding non si può dire lo stesso del 2021: secondo i dati c’è stato un vero e proprio boom di prenotazioni e ricevimenti nel 2021 per poter recuperare quelli saltati l’anno precedente ma anche per celebrare numerose nuove coppie che si sono promesse amore eterno proprio in questi mesi. Secondo Confcommercio l’effetto covid avrà un’onda lunga sul settore dei matrimoni che si ripercuoterà per tutto il 2022. Secondo quanto previsto dalle statistiche il boom di cerimonie nuziali verrà versato fino a fine 2022 per poter recuperare tutte le cerimonie saltate.

Servizi al completo

Secondo quanto dichiarato dai migliori wedding planner, le location ma anche i diversi professionisti del settore hanno un’agenda full. Musicisti, fotografi, fioristi, make up artist e atelier hanno un'agenda fittissima di impegni per riuscire a soddisfare moltissime coppie di sposi che per non rimandare ulteriormente la cerimonia stanno scegliendo di sposarsi anche in date infrasettimanali. A testimoniarlo è anche Francesco Caroli, fotografo di matrimoni a Bari che ha davvero poche slot ancora disponibili e un calendario fittissimo di prenotazioni: un vero e proprio boom che ha coinvolto non più solo primavera ed estate ma anche date inattese e solitamente poco prese in considerazione.

Tendenze wedding post Covid

La prima tendenza del matrimonio post Covid riguarda le foto: chi sceglie un professionista desidera ricordare momenti felici e spensierati senza più troppe pose, prediligendo invece momenti veri e sinceri in compagnia degli affetti più cari. Francesco Caroli racconta le storie più belle attraverso i suoi servizi fotografici matrimoniali: con un’attività specializzata nel territorio di Bari e della Puglia ha saputo conquistare la fiducia di moltissimi sposi che da anni si affidano al suo team per le fotografie del giorno più bello e romantico.

Una seconda tendenza che si registra è quella di un costo medio ridotto: le persone desiderano sposarsi per celebrare il loro amore ma non vogliono più lo sfarzo; Secondo quanto dichiarato molte persone scelgono di ridurre fino al 40% i costi del proprio ricevimento. Budget limitati e addirittura matrimoni low cost per moltissime coppie che riscoprono così la vera essenza del matrimonio.

Altra tendenza è quella di preferire un rito civile a quello religioso: le statistiche parlano di quasi il 70% delle coppie che scelgono un’alternativa alla chiesa. Che sia il comune o un matrimonio con rito civile in altre location abilitate, le coppie scelgono perlopiù di giurarsi amore eterno davanti alla legge.

Quarta tendenza che riguarda il mondo wedding ma non solo è quella eco-friendly: i matrimoni diventano green. Attenzione ai materiali, all’impatto ambientale e alla scelta delle bomboniere solidali. Le coppie di innamorati dimostrano grande supporto per la causa green andando a seguire non solo un trend ma una vera filosofia di vita.

Trionfano le location all’aperto, questo almeno fino ai primi mesi dell’autunno: le giovani coppie soprattutto amano organizzare matrimoni e ricevimenti nel verde preferendo casali, masserie e agriturismi. Inversione di tendenza anche per il numero di invitati: la pandemia ha sicuramente contribuito ad evidenziare quali siano le persone più importanti. Per questo motivo si sono registrati cali drastici di invitati, sembra infatti che la maggior parte delle cerimonie conti massimo 50 invitati e c’è addirittura chi è riuscito a farne di intime con non più di 20.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium