Eventi | 27 ottobre 2021, 10:30

Contrecourant, a Torino si discute di migrazioni e nuove narrazioni

Lunedì 8 Novembre dalle 19.30 presso l'associazione culturale Comala un evento con talk, proiezione e mostra fotografica

Contrecourant, a Torino si discute di migrazioni e nuove narrazioni

Quali sono le storie che è possibile raccontare e scoprire nei paesi coinvolti dai principali flussi migratori? Come sviluppare una nuova narrazione delle migrazioni, tra diritto fondamentale alla mobilità e scelta di restare?

Engim Internazionale Piemonte, ONG che opera in Italia e all'estero, nei settori della formazione, orientamento, cooperazione internazionale, volontariato e educazione alla cittadinanza globale, propone un evento dedicato alle connessioni tra mondo dell’informazione e migrazioni. In particolare, alla necessità di informare e comunicare in modo responsabile i fenomeni migratori, nel rispetto delle storie delle persone in movimento o di chi sceglie di restare.  

"Engim Internazionale è impegnata da anni su questo tema - dice Mariangela Ciriello, Responsabile Educazione alla Cittadinanza Globale - perché l'informazione è alla base del modo in cui costruiamo il nostro pensiero e le nostre azioni. È urgente, oltre che necessario, comprendere che esistono modi diversi e più appropriati per raccontare i fenomeni, che si può fare un'informazione internazionale responsabile e pensare una comunicazione attenta alle storie delle persone, a una narrazione nuova e priva di stereotipi, in primis sulle questioni migratorie". 

L’evento, che si terrà presso lo spazio culturale Comala in Corso Ferrucci 65/a, si aprirà con un talk con Andrea de Georgio, giornalista freelance, analista e documentarista esperto di Africa Occidentale, in dialogo con Tana Anglana, Esperta di Migrazione e Sviluppo e Membro vicario del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo, e Andrea Oleandri, Chief Operating Officer della Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti civili (CILD) - Progetto OPEN Migration.  

Alle 21, si continua con la proiezione del documentario “Contrecourant” di Andrea de Georgio con video di Michele Cattani; girato tra Bamako e Dakar,  racconta storie di giovani che hanno deciso di restare in Mali e in Senegal, nonostante le difficoltà, con il sogno di costruire la propria vita nel proprio Paese (musiche di Electric Circus).

Durante l’evento sarà possibile visitare la mostra multimediale “Storie Interrotte”, che nasce nell’ambito del reportage e web-serie “Storie Interrotte” di Engim Internazionale, realizzata nel 2019 da Andrea de Georgio, Annalisa Camilli e Michele Cattani in Mali e a Bardonecchia (TO). All’interno della mostra si potranno vedere le fotografie realizzate da Michele Cattani in Mali nel 2019 e i video a 360°, realizzati da Stefano Sburlati di Motion Pixel nel 2021.

comunicato stampa

Leggi tutte le notizie di STORIE SOTTO LA MOLE ›

Rossana Rotolo

Nata e vissuta a Torino, mi sono allontanata per qualche anno ma, dopo due brevi parentesi a Berlino prima e in Trentino poi, ho deciso di tornare a casa. Nonostante un’educazione di carattere prettamente scientifico, la passione per la scrittura ha preso presto il sopravvento e ho cominciato a raccontare con costanza il mondo della creatività, dall’arte contemporanea al teatro, dall’editoria all’arte di strada. Ho fatto del racconto del talento altrui la mia più grande missione.

Storie sotto la Mole
Poche città posseggono un patrimonio di storie e leggende quanto Torino. Ho ideato questa rubrica per dare spazio ai numerosi miti nati all’ombra della Mole: dall’origine dei dolci più prelibati, agli angoli nascosti della città fino ai numerosi fantasmi che ne occupano vie e palazzi. In questo spazio racconto a modo mio le storie più note, quelle meno note e anche alcune di mia completa invenzione.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium