/ Sanità

Sanità | 29 novembre 2021, 18:44

I presidi di Pomaretto e Torre Pellice diventeranno ‘Ospedali di comunità’

Lo prevede il piano elaborato dall’Asl To3, che venerdì verrà discusso dai sindaci. Al suo interno anche tre ‘Case della comunità’ a Torre, Vigone e Cavour

L’ospedale valdese di Torre Pellice

L’ex ospedale valdese di Torre Pellice

Gli ospedali valdesi di Pomaretto e Torre Pellice rinasceranno come ‘Ospedali di comunità’, mentre Cavour avrà la sua ‘Casa della comunità’. Sono alcune dei progetti contenuti nel piano che l’Asl To3 ha presentato venerdì scorso ai sindaci rappresentanti dei vari distretti. Per il Pinerolese era presente il primo cittadino di Torre Pellice Marco Cogno.

L’azienda sanitaria ha elaborato un piano da circa 30milioni di euro, di cui una decina da spendere nel Pinerolese in interventi di riqualificazione e adeguamento delle strutture già in uso. I progetti verranno finanziati con i fondi del Pnrr e andranno consegnati entro il 20 dicembre in Regione. Per questo motivo i sindaci del territorio si ritroveranno lunedì per parlarne e presentare eventuali osservazioni.

Lo scopo del piano è rafforzare la sanità territoriale. Da qui l’introduzione di ‘Ospedali di comunità’ per interventi di bassa/media intensità clinica e degenze di breve durata. Per questa funzione si punta a riqualificare gli ospedali valdesi di Torre Pellice e Pomaretto.

Un’altra parte del piano riguarda le ‘Case della comunità’: strutture che garantiranno servizi sanitari di base e in cui saranno operativi anche gli assistenti sociali. L’Asl ne prevede tre nel Pinerolese: a Torre Pellice e Vigone, dove ci sono già Case della salute, e a Cavour che si stava battendo per averne una. A completare il disegno di riforma c’è la creazione nell’ex Cottolengo di Pinerolo della Centrale operativa territoriale, che avrà un ruolo di raccordo tra i servizi e i soggetti coinvolti nel percorso assistenziale.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium