/ Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2021, 23:07

Inchiesta Juventus: pm potrebbero sentire il procuratore di Cr7

I magistrati non escludono di convocare a Torino Jorge Mendes, che da anni assiste il campione lusitano. C’é da chiarire cosa sia quella “carta famosa che non deve esistere teoricamente", intercettata dagli inquirenti

Inchiesta Juventus: pm potrebbero sentire il procuratore di Cr7

Continuano senza sosta gli interrogatori dei magistrati della Procura di Torino che indagano su plusvalenze e bilanci della Juventus.

Oggi è toccato al responsabile della squadra under 23 bianconera, Giovanni Manna, a dimostrazione di come i pm stiamo allargando il raggio dell’inchiesta, non soffermandosi soltanto agli “affari” riguardanti la prima squadra.

Particolare attenzione anche alla “questione Cristiano Ronaldo”, dopo che nel decreto di perquisizione disposto dalla Procura i magistrati, a proposito del campione portoghese, hanno riportato uno stralcio di un’intercettazione, che faceva riferimento a una scrittura privata “carta famosa che non deve esistere teoricamente" riguardante il rapporto contrattuale e le retribuzioni arretrate del fuoriclasse lusitano.

Non è quindi da escludere che dopo questa prima tornata di interrogatori, i magistrati possano convocare il procuratore di Cr7 Jorge Mendes, che da anni assiste Ronaldo.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium