/ Sport

Sport | 05 dicembre 2021, 15:40

“Il Toro non deve morire”, ma la protesta contro Cairo è un flop: qualche decina di tifosi al Filadelfia [FOTO]

Scarsa adesione alla manifestazione contro il presidente granata indetta dal Comitato Difesa del Toro

La contestazione a Cairo allo Stadio Filadelfia

La contestazione a Cairo allo Stadio Filadelfia

Doveva essere contestazione pacifica ma dura quella che Comitato Difesa del Toro aveva annunciato per oggi contro Urbano Cairo. Nei fatti però, la manifestazione contro il presidente granata si è rivelata un flop. Scioltasi come neve al sole, al netto di proclami social e di pubblicità per il quartiere Borgo Filadelfia.

Tra le accuse mosse contro Cairo, la questione dei micro abbonamenti, scarsi investimenti e una politica troppo morigerata nella gestione del Fila. Il malcontento dei tifosi del Toro riunitisi fuori dal Fila, chiuso perché non concesso dallo stesso Cairo che chiaramente non ha autorizzato una protesta contro se stesso, si è quindi riversato in alcuni striscioni appesi fuori dai cancelli del Tempio granata. Immancabile il “Cairo vattene”, accompagnato da “Non paghi affitti, fai il padrone: sei un barbone” o “non contestiamo il Toro ma una società senza decoro”.

La protesta insomma non ha scaldato il cuore dei tifosi granata, soprattutto del tifo organizzato che non ha aderito alla manifestazione. La contestazione, seppur appoggiata da diversi club, non è stata partecipata. Nulla a che vedere con la famosa marcia “dell’orgoglio granata” del lontanissimo 4 maggio 2003, quando decine di migliaia di persone si riversarono a urlare a squarciagola il proprio amore per il Toro

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium