Cronaca - 06 dicembre 2021, 07:36

Rapina un minimarket e poi fa perdere le sue tracce: si "autodenuncia" con una storia su Instagram [VIDEO]

Un 18enne aveva messo a segno il colpo, insieme a un complice, lo scorso mese di aprile, ma poi si era reso irreperibile. Gli agenti lo hanno localizzato grazie ai post sui social

Rapina in un minimarket

Un fotogramma della rapina ripresa dalle telecamere di sorveglianza

Quando i social network diventano i migliori alleati delle forze dell'ordine. L'ultima dimostrazione è legata a una rapina che si è verificata alcuni mesi fa (era aprile) all'interno di un minimarket di via Genova, in zona Nizza Millefonti.

Un episodio di particolare, visto che uno dei rapinatori - che si è scoperto poi essere un 18enne già noto alla giustizia - aveva colpito più volte il malcapitato commerciante con una sedia, mentre con una mano lo minacciava con un coltello da cucina.


Ma proprio le immagini sono state fatali al giovane malvivente (mentre si indaga ancora per rintracciare il complice): i vestiti che indossava nella rapina, infatti, sono risultati gli stessi usati un giorno in cui si è recato a firmare - per un reato diverso - presso il commissariato San Donato. Gli stessi vestiti poi ritrovati e sequestrati a casa del giovane, che però nel frattempo era riuscito a far perdere le proprie tracce.
 
Ma a tradirlo del tutto è stata una "storia" pubblicata su Instagram: il ragazzo, infatti, ha diffuso immagini in cui si capiva che si trovava a Courmayer, al confine con la Francia. Gli investigatori sono così riusciti a risalire all’alloggio in cui si trovava il ricercato, in una frazione del Comune di Pré-Saint-Didier (provincia di Aosta), dove si trovava perché appena assunto per un lavoro stagionale nella località turistica.

Il ricercato è stato quindi arrestato e incarcerato presso la casa circondariale di Aosta.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU