/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 gennaio 2022, 07:00

Come combattere la calvizie: soluzioni e trattamenti indicati

La calvizie è una problematica che induce alla caduta eccessiva dei capelli, creando aree sul capo completamente libere dalla peluria a chiazze oppure concentrandosi in una zona specifica, come quella della fronte e tempie.

Come combattere la calvizie: soluzioni e trattamenti indicati

La calvizie è una problematica che induce alla caduta eccessiva dei capelli, creando aree sul capo completamente libere dalla peluria a chiazze oppure concentrandosi in una zona specifica, come quella della fronte e tempie.

Un altro termine per definire questa problematica è alopecia androgenetica, il motivo di questo nome deriva dal fatto che nella maggior parte dei casi la calvizie colpisce gli uomini e molto meno le donne. Gli uomini rappresentano l’80% di coloro che vengono colpiti da tale problematica.

La calvizie in genere colpisce gli uomini in quanto sembra che possa portare alla perdita dei capelli uno squilibrio ormonale che interessa principalmente il metabolita del diidrotestosterone.

Questo squilibrio porta a ridurre la crescita del capello e nel mentre colpisce i bulbi piliferi facendo si che non sviluppino più alcuna peluria portando di conseguenza alla calvizie incipiente oppure areata.

Ma come riuscire a combattere la calvizie al meglio? Lo scopriamo insieme!

I trattamenti medici per contrastare la calvizie

Quando si soffre di un problema di calvizie se la caduta dei capelli è ancora all’inizio è possibile scegliere di adottare dei trattamenti medici e comportamentali pensati per ridurre l’avanzare di questa patologia.

I medici consigliano innanzi tutto di eliminare lo stress eccessivo (che può essere una causa scatenante della patologia), di seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata ed eliminare fattori che peggiorano la situazione come ad esempio il fumo e l’alcool.

Se la calvizie è in uno stato già più avanzato, oltre a una buona alimentazione e all’eliminazione di fattori peggiorativi come alcool e fumo, bisogna integrare dei trattamenti farmacologici.

I farmaci per l’alopecia androgenetica sono pensati per essere utilizzati sia per uso topico sia per via orale, naturalmente questi vanno presi solo ed esclusivamente su consiglio attento del medico curante.

Gli integratori a base di vitamine e di antiossidanti sono un’altra soluzione per riuscire a stimolare al meglio la ripresa dei bulbi piliferi. In genere vengono consigliati integratori ricchi di sali minerali e complessi vitaminici in grado di agire positivamente sulla crescita dei capelli.

Intervento chirurgico

Se la situazione non è più gestibile attraverso farmaci e integratori, la soluzione che si può trovare alla calvizie è determinata dall’intervento chirurgico.

In questo caso si procede con la ridistribuzione dei bulbi piliferi chirurgicamente: questa tipologia di autotrapianto richiede che il medico prelevi i capelli da altre zone, come ad esempio quella della nuca, per poi andare a inserirli in quelle in cui non c’è più segnale di crescita dei peli.

Nel dettaglio, quando si parla di trapianto capelli oggi si fa riferimento alla tecnica FUE che permette di arrivare a trapiantare anche capelli con un’alta densità e senza il rilascio di cicatrici evidenti sulla nuca o sul capo. Con questo micro-innesto si va a operare chirurgicamente al fine di riportare alla naturale crescita e disposizione dei capelli sul capo.

Protesi capelli: per una soluzione efficace e veloce

Il trattamento farmacologico è possibile solo all’inizio dell’insorgere di questa problematica, mentre l’intervento chirurgico spesso è molto costoso e anche il processo di guarigione e crescita dei capelli è lungo e non sempre soddisfacente al 100%.

Per questo motivo, negli ultimi anni, sta diventando sempre più famoso l’uso di protesi capelli naturali. Ma per quanto riguarda le protesi capelli prezzo? In realtà, questa è una soluzione non solo più veloce ma anche molto più economica rispetto al trapianto.

Infatti, con l’utilizzo delle protesi capelli per combattere la calvizie, non si deve far altro che rivolgersi a un centro specializzato, richiedere l’applicazione della protesi in base al colorito dei propri capelli naturali, procedere al taglio e alla definizione dei capelli e infine svolgere il giusto mantenimento per mantenere le protesi curate e definite a lungo.

I modelli di protesi capelli sono realizzati solitamente con capelli naturali al 100% e a differenza delle parrucche vengono posti in modo tale da non indurre alcun fastidio qualunque sia l’attività che si svolge, compreso anche lo sport e le attività dinamiche.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium